fbpx

Milan Napoli, Politano artefice del successo di questa squadra.

Milan Napoli

Milan Napoli, Politano artefice del successo di questa squadra.

Il suo agente ha dichiarato: “Gli è scattato qualcosa dopo alcuni screzi con Spalletti”!

“Ieri sera è uscito per infortunio alla caviglia, oggi farà gli esami e ne sapremo di più”.

Il Napoli sbanca il Meazza San Siro battendo i Campioni d’Italia uscenti del Milan per 1-2. Una partita dove ha prevalso la tattica dei due tecnici, Pioli e Spalletti (in tribuna per squalifica), con le due squadre molto abbottonate e disposte a tutto pur di guadagnare i tre punti in palio.

Alla fine ha prevalso chi ha mostrato nervi saldi e capacità organizzativa per tutto il corso dell’incontro e un minimo di fortuna, che non guasta mai, in alcune occasioni che avrebbero potuto cambiare il corso della partita.

Uno dei protagonisti è stato Matteo Politano che si è assunto l’onere di battere un calcio di rigore fischiato, dopo il controllo al Var, per un calcio rimediato da Kvaratskhelia in area di rigore.

La realizzazione è stata fortunosa con il pallone che, calciato al centro della porta, è passato sotto l’anca del portiere Maignan, in quel momento intento

a distendere il corpo sulla propria destra. Forse l’altezza e la stazza del portierone milanista hanno determinato la realizzazione del calcio di rigore.

Con la vittoria della formazione di Aurelio De Laurentiis, il Napoli è primo in classifica in comproprietà con l’Atalanta a 17 punti.

Il campionato ora si ferma per dare spazio alle nazionali, l’Italia impegnata in Nations League contro l’Inghilterra e l’Ungheria.

Intanto Mario Giuffredi, agente di Matteo Politano, è intervenuto nel corso di ‘Radio Goal’, trasmissione in onda su Radio Kiss Kiss Napoli, parlando del suo assistito: “Il rigore calciato ieri non è altro che l’ennesima dimostrazione di coraggio e personalità. A Glasgow e col Milan se sbaglia due rigori condiziona la stagione in negativo, invece ha avuto la personalità per presentarsi sul dischetto e fare gol. In quelle circostanze il pallone pesa. Dico che Politano non sa neanche lui quant’è forte, è uno degli esterni più completi della nostra Serie A. Fa bene sia la fase offensiva che la fase difensiva e nelle ultime due partite l’ha dimostrato aiutando Giovanni a non soffrire più di tanto. Infortunio? E’ uscito per un problema alla caviglia, oggi fa gli esami e in giornata sapremo.

Io ho avuto dal finale dell’anno scorso all’inizio di quest’anno diversi screzi con Spalletti, anche se li chiamerei confronti costruttivi. Luciano è una persona intelligente, c’è un confronto costruttivo sempre. I risultati alla fine si vedono perché stiamo vedendo il miglior Politano. Poi i meriti vanno al ragazzo, che ha detto ‘Da qua non mi muovo più, vado via solo quando avrò dimostrato qualcosa’. Gli è scattato qualcosa in testa”.