fbpx

Stadio Maradona: il Comune di Napoli vuole trasformarlo sul modello Allianz Arena.

Stadio Maradona

Stadio Maradona: il Comune di Napoli vuole trasformarlo sul modello Allianz Arena.

Il sindaco Manfredi e l’intero Consiglio Comunale stanno pensando di dotare il Maradona di led pubblicitari 7 giorni su 7 anche all’esterno.

Il Comune di Napoli con la squadra di De Laurentiis

L’iniziativa della casa comunale napoletana è stata ripresa dal Corriere del Mezzogiorno che, in questo momento così importante e magico per i colori

sociali azzurri e per i buoni rapporti che intercorrono con il presidente De Laurentiis, sta pensando di regalare a Napoli ed alla sua gente una

visione diversa dello stadio di Fuorigrotta, sul modello del campo di gioco del Bayern Monaco, appunto l’Allianz Arena.

Il Maradona sarà avvolto esternamente da una struttura che si retro-illumina, qualcosa di molto simile a quanto propone il presidente della

Commissione Infrastrutture del Comune di Napoli, Nino Simeone, al sindaco Gaetano Manfredi.

Al quale ha sottoposto l’idea che, per il momento, interessa il terzo anello dello stadio Maradona: “Per valorizzare e mettere a rendita un’area

dello stadio, oggi totalmente in disuso per motivi di sicurezza, come il Terzo Anello superiore dello Stadio Maradona.

Stiamo parlando di un’area importante, in termini di visibilità e di spazio. Parliamo di circa 800 metri circolari per una superficie totale di circa

8000 metri quadrati lineari, che potrebbero essere utilizzati come area pubblicitaria”.

Stadio Maradona, sarà diverso

Il progetto, ovviamente, potrebbe essere condiviso con il Calcio Napoli, che ha in concessione l’uso dello stadio:

Valutiamo questa come una opportunità di entrata sostanziale per le casse comunali, mediante l’installazione di banner pubblicitari leggeri e sicuri. 

Se ci fossero le condizioni, si potrebbero ripescare vecchie soluzioni progettuali per avvolgere lo stadio o con maxischermi led o con tensostrutture 

su cui  vengono proiettate le immagini pubblicitarie, e non solo, che determinano un basso consumo energetico: in questo modo,

la pubblicità verrebbe proiettata non solo all’interno dello stadio sui tabelloni del terzo anello ma anche all’esterno del Maradona.

E sette giorni su sette, generando introiti decisamente importanti”.