fbpx

Ajax-Napoli: invasione di tifosi azzurri alla Cruijff Arena

Ajax-Napoli

Si avvicina la notte di Ajax-Napoli alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam, dove alle ore 21.00 si giocherà il terzo turno del Gruppo A di UEFA Champions League.

Ad Amsterdam una piccola invasione di tifosi napoletani. Non solo i 2600 che hanno comprato un biglietto per il settore ospiti (che sarà tutto esaurito). Ne sono previsti almeno altri tremila residenti nei Paesi Bassi e nel nord della Germania. Quindi ben 6 mila  tifosi azzurri, in un impianto che può contenerne 54mila e che si avvia al sold out. Una mini-invasione che tiene in allerta la anche la polizia olandese, visti i precedenti non sempre pacifici tra tifosi italiani e quelli olandesi. Per accedere allo stadio però, si sarebbe una lista interminabile di divieti che danno l’idea anche di come sono differenti le regole a seconda del Paese che ospita l’evento. Colpisce, infatti, tra le indicazioni fornite dal club azzurro sul proprio sito che è previsto l’arresto immediato per chi – anche solo nei pressi dello stadio – viene trovato in possesso di materiale pirotecnico. In più: per accedere sugli spalti con un qualsiasi tipo di bandiera o striscione, è necessario mostrare un certificato ignifugo. Considerando anche la città in cui ci trova, non va preso sottogamba un altro divieto: quello di introdurre o utilizzare droghe leggere. Finito? È vietata l’introduzione e l’utilizzo dei megafoni.

L’edizione odierna di Repubblica  racconta quanti napoletani ci saranno allo stadio.

Ajax-Napoli, Invasione di tifosi! Ecco quanti napoletani saranno all’Amsterdam Arena!

“Il terzo ostacolo sulla strada di Kvaratskhelia e compagni nella fase a gironi è l’Ajax e la trasferta di stasera (ore 21) assomiglia già a un match ball per la qualificazione agli ottavi di finale, che diventerebbe con il terzo successo di fila quasi una formalità. Ecco perché al seguito della squadra, all’Amsterdam Arena, ci saranno quasi 6 mila tifosi, compresi quelli residenti nei Paesi Bassi. È una insolita vigilia di Coppa. Senza complessi di inferiorità e di riflesso l’occasione giusta per (ri)sventolare in Europa la bandiera dell’orgoglio tricolore, troppo spesso mortificato a livello internazionale. Il Napoli è il serbatoio da cui nell’ultima tornata delle sue convocazioni Roberto Mancini ha pescato di più, selezionando ben cinque azzurri. Giovanni Di Lorenzo, Giacomo Raspadori, Alex Meret, Matteo Politano e Alessio Zerbin, mai così tanti dal 1988. Gli azzurri pregustano un’altra notte magica e sanno di avere l’occasione d’ipotecare con largo anticipo il pass per gli ottavi, risvegliando un po’ anche l’orgoglio nazionale. Tre indizi (vittorie) diventerebbero infatti una prova: vediamo se l’Italia s’è desta”.