fbpx

Cremonese, l’ex ds a Radio Crc: “Sulla carta gara scontata, ma il Napoli avrà di fronte una squadra che venderà cara la pelle”

Spalletti a KKN

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Nereo Bonato, dirigente sportivo, ex dirigente di Udinese, Sassuolo e  della Cremonese

“Cremonese-Napoli? È una partita che sulla carta sembra scontata, ma la Cremonese ha raccolto meno di quanto dimostrato sul campo e venderà cara la pelle. Il Napoli ha avuto un inizio di stagione ottimo, ma ci può essere una mancanza di concentrazione. Se il Napoli è cresciuto? La squadra ha ottenuto una maggiore autostima e si vede che sono in fiducia. Il Napoli è una squadra che ha messo in difficoltà chiunque e può far bene.
Gaetano? Lo conosco molto bene avendolo avuto due anni sotto la mia direzione. Ha fatto un percorso di crescita giusto e ci sta che si giochi le sue carte. Probabilmente nel momento in cui sarà chiamato in causa dimostrerà quello che è il suo valore. Raspadori è un ragazzo che conoscevo e ho avuto modo di incontrarlo anche questa estate. Credo che la sua capacità di adattamento immediato in una piazza importante come Napoli sia qualcosa di importante che faccia capire le sue capacità. È molto bravo perché è duttile, sa giocare da prima punta, da seconda punta e da esterno. Alvini? È un allenatore che ha fatto tutta la gavetta nei campionati minori, ha dimostrato di giocare un calcio di pressione e temperamento. Ha bisogno di tempo per trovare la giusta convinzione”.