fbpx

Napoli scudetto: “E’ l’anno della squadra di De Laurentiis”

Napoli scudetto

Napoli scudetto, Tuttosport: “E’ l’anno della squadra di De Laurentiis, se vince anche così”

Napoli Bologna è stata una di quelle partite che i tifosi napoletani ricorderanno nel tempo.

Una gara ostica che è stata giocata da entrambe le squadre con la voglia di prevalere l’una sull’altra e con l’intelligenza tattica dei due tecnici,

Spalletti e Motta, capaci di raddrizzare sul campo qualche cavillo tecnico presentatosi nel corso del gioco.

Gli azzurri rispettano il pronostico

Proprio Luciano Spalletti è corso ai ripari all’inizio del secondo tempo mettendo in campo Osimhen e Lozano al posto, rispettivamente,

di Raspadori e Politano, assicurando così al reparto d’attacco una mole di lavoro maggiore, permettendo proprio ai due subentranti, di firmare

le reti che hanno steso i felsinei con il punteggio di 3 a 2.

Napoli scudetto

Il Napoli si regala tre punti contro il Bologna

Il Napoli ha così mantenuto una promessa regalando continuità alla sua corsa in testa alla classifica come non riusciva a fare negli scorsi anni, magari questa

con il Bologna poteva essere una partita da chiudere sul pareggio o addirittura da perdere in casa, ma i ragazzi azzurri hanno stretto i denti e

paventando la loro forza, in questo momento particolare, hanno impresso alla gara una forte spinta emotiva che li ha portati a produrre una grande

mole di gioco, tante occasioni da rete (con due legni colpiti da Mario Rui e Zielinski), siglando poi con Osimhen la definitiva rete del 3 a 2 che ha fatto

letteralmente impazzire i tifosi al Maradona e i milioni di tifosi azzurri nel mondo.

A proposito della gara di ieri, Tuttosport, sottolineando la decima vittoria consecutiva del Napoli tra campionato e Champions League, può essere la prova

dell’anno buono per il club di De Laurentiis: “Se il Napoli riesce a vincere anche queste gare, in rimonta e di sofferenza, allora vuol dire che l’annata è

quella giusta anche grazie all’alchimia che si è venuta a creare tra società, squadra e tecnico”.