fbpx

Figc, vice presidente: “Tra Leao e Kvaratskhelia, ad oggi, preferisco il secondo…”

Kvaratskhelia
A Radio Crc, nel corso della trasmissione “Si Gonfia La Rete” di Raffaele Auriemma, è intervenuto il vice presidente Umberto Calcagno.
“Di Lorenzo ha fatto un grandissimo percorso. Ad oggi nella top 11 della Serie A ci sarebbe più di un giocatore del Napoli, fa un gioco entusiasmante.
Il Napoli ha una gamba e una forza nel ripartire impressionante, ci sono talenti che hanno un grandissimo strapotere fisico.
Piace tanto il mix che c’è nel Napoli, il mister sta incidendo in maniera particolare perché ci sono tanti nuovi arrivati. Meret si sta dimostrando uno dei calciatori più importanti.
L’unica partita che ho visto dal vivo, con la Lazio a Roma, mi ha impressionato Osimhen per la gamba che ha e nella voglia di recuperare la palla. Le squadre per durare nel tempo devono avere un grande equilibrio.
Leao e Kvaratskhelia sono calciatori eccezionali, oggi per quello che sta facendo preferisco il georgiano. Leao spezza le partite e ha una forza nella gamba abbinata ad una grandissima tecnica. Sono due ragazzi che avranno un grandissimo futuro.
Spezzare il campionato così avvantaggia qualcuno e sfavorisce qualcun altro. Devono essere bravi i preparatori atletici, che faranno sicuramente una cura particolare per chi tornerà. La pandemia non ci ha aiutati.
I top player sono quelli che subiscono di più questa situazione.
Riuscire ad allargare una stagione che è già così lunga non credo sia la cosa migliore. Cinque anni fa avevamo denunciato il fatto che i grandi calciatori arrivassero a fare 70 partite l’anno ed è impensabile. Mi auguro che ci si possa ragionare per il futuro, anche perché la prossima Champions avrà nella fase preliminare 10 partite.
Nelle squadre di Spalletti c’è la caratteristica che segnino tutti, credo che Raspadori per caratteristiche possa diventare il bomber. Sta dimostrando una grandissima maturità e ha avuto l’approccio di chi con umiltà si mette a disposizione.”