fbpx

Sabatini: Mourinho? Io credo che Spalletti abbia impostato la partita pensando….

Napoli
A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sandro Sabatini, giornalista
“Io appartengo al partito che dice che il Napoli è la migliore espressione di calcio e di risultati al momento. Ad oggi penso che il Napoli sia la squadra favorita, è ovvio che può succedere di tutto. Perché nascondere un complimento? La vittoria di ieri è più impressionante delle altre vittorie perché Kvaratskhelia è stato abbastanza anonimo. Le trappole di Mourinho? Io credo che Spalletti abbia impostato la partita pensando al suo più che al calcio degli altri. Io ho visto una squadra molto autorevole. Nel Napoli non c’è nessun giocatore che abbia paura di toccare il pallone. Secondo me Belotti non vale Abraham, Osimhen, Raspadori e Simeone. Ci sono i meriti del Napoli e i demeriti della Roma che non riusciva ad uscire. L’unico stratagemma tattico di Mourinho era il lancio lungo e la galoppata di Zaniolo. Il Milan? Fino ad oggi le due squadre che deludono di più sono Inter e Juventus. La squadra che sorprende di più è la Lazio. Il Milan è la squadra che ha vinto lo scudetto, quindi la miglior squadra dell’anno scorso. Ma il Napoli per come è stato rinforzato, è davvero forte. I rossoneri giocano un buon calcio, hanno anche entusiasmo. Anche la Fiorentina ha deluso perché ha gli stessi punti del Monza. Ci sono anche degli episodi che hanno condizionato la classifica dei viola. La Fiorentina ha dimenticato la crescita dell’anno scorso. Juventus in ripresa? Io penso che tutto dipenderà dal distacco che avrà dal Napoli alla sosta. Se saranno contenuti tra i 10 massimo, la Juve andrà tenuta d’occhio. Con cinque titolari diversi si presenterà con una forza diversa i uova alla ripresa. Come si è visto con Osimhen non conta l’infortunato, ma il sostituto”.