fbpx

GdS- Kvara e Osimhen alla prova di Anfield, i due campioni azzurri dovranno essere decisivi anche in super sfide come quella di domani

 Osimhen e Kvara dovranno dimostrare di essere all’altezza della fama che si stanno costruendo: ad Anfield per la prova del 9!

Gazzetta dello Sport – Kvara e Osimhen alla prova di Anfield, i due campioni azzurri dovranno essere decisivi anche in super sfide come quella di domani.

Il Napoli che viaggia a vele spiegate con numeri da urlo è un’orchestra quasi perfetta. Merito di Spalletti che, con una squadra rivoluzionata rispetto allo scorso anno, ha trovato la giusta alchimia tra i nuovi arrivati e quelli che già c’erano.

L’edizione de “la Gazzetta dello Sport” sottolinea l’importanza di due calciatori in particolare: Victor Osimhen e Khvicha Kvaratskhelia.

Il primo sta studiando da leader e, nonostante l’assenza forzata, sta trascinando il Napoli con sette reti in campionato. Il gerogiano, invece, è il nuovo che avanza che con la sua freschezza e imprevedibilità regala magie alla platea azzurra.

Un tandem di attaccanti moderni con Victor che con la sua verticalità apre spazi importanti, nel quale Kvara sa tuffarsi per farsi trovare pronto alla conclusione.

Domani, ad Anfield, i due sono chiamati alla prova del 9: dovranno dimostrare di essere decisivi anche in ambienti infernali come quello inglese.

Liverpool-Napoli, sfida di altissimo livello.

Il Napoli domani scenderà in campo ad Anfield per la testa del girone e si presenterà al cospetto del Liverpool con numeri da grandissima squadra. Kvara e Osi dovranno trascinare gli azzurri anche nell’inferno britannico in una sfida di altissimo livello europeo.

Già all’andata, a dire il vero, nel 4-1 di Fuorigrotta, i due misero al tappeto la squadra di Klopp  con i fantastici dribbling del georgiano a sinistra e gli strappi in profondità del nigeriano che trasformarono in fragile e affondabile la difesa Reds. Domani i due attaccanti terribili di Spalletti si ripresenteranno davanti a Van Dijk e soci in grandissima forma, come dimostrato già sabato contro il Sassuolo.

Vedremo se anche in terra britannica trascineranno gli azzurri.