fbpx

Repubblica- Clamoroso, ADL rischia il carcere: il motivo

Clamorosa l’indiscrezione lanciata oggi da Repubblica: il patron azzurro ADL rischierebbe il carcere con l’accusa di falsa fatturazione.

Repubblica- Clamoroso, ADL rischia il carcere: il motivo

Se da un lato Aurelio De Laurentiis festeggia la qualificazione al prossimo turno di Champions League incassando più di 60 milioni di euro, dall’altro arriva una brutta notizia.

L’edizione odierna del quotidiano “la Repubblica”, infatti, ha lanciato una clamorosa indiscrezione che coinvolge proprio il produttore cinematografico.

Guai in arrivo per De Laurentiis?

La Procura della Repubblica avrebbe aperto un’ indagine per fatturazione false nel calcio e in questo giro a farne le spese ci sarebbe anche il presidente del club azzurro Aurelio De Laurentiis. Sotto la lente di ingrandimento anche altri presidenti di club di Serie A oltre all’ agente FIFA Alessandro Moggi, figlio di Luciano.

De Laurentiis, secondo l’accusa, avrebbe evaso le tasse per circa 8mila euro falsificando le fatturazioni nell’ambito dell’operazione che nel gennaio del 2013 riportò all’ ombra del Vesuvio l’attaccante Emanuele Calaiò dal Siena.

Il pubblico ministero per il numero uno del club azzurro avrebbe chiesto 1 anno di reclusione. Per gli altri presidenti, invece, la Procura avrebbe chiesto la completa assoluzione.

Rischia, invece, la pena più alta proprio il figlio dell’ex dirigente della Juventus: per lui chiesti ben 2 anni e 8 mesi di reclusione.

La sentenza è prevista per il 2 febbraio.