fbpx
Sottil

Sottil

Andrea Sottil, allenatore dell’Udinese, al  termine della partita di Serie A Tim giocata al Diego Armando Maradona di Napoli contro il Napoli  e vinta dagli azzurri 3-2, ha parlato ai microfoni di Dazn.

Ecco quanto evidenziato da casanapoli.net:

Sottil a Dazn: “Abbiamo provato a far fastidio a un grande Napoli. Il calcio  vive di episodi.”

“Ho visto una buona partita da parte della squadra, di negativo anche nella prima parte non ho visto tanto. Abbiamo giocato con personalità, tenuto palla, non è facile venire qui a giocare col Napoli, abbiamo avuto equo possesso 49% contro una squadra che gioca questo tipo di calcio. Poi prendiamo due gol evitabili. Poi c’è la qualità del Napoli. Per noi è un percorso di crescita importante, ho tanti giovani per la prima volta in un campionato difficile come la Serie A. Nel secondo tempo abbaio avuto una palla clamorosa, ma il calcio è questo e hanno fatto loro il terzo gol in contropiede. Chiaro che non è sempre facile recuperare negli ultimi minuti, ma è stato bello mettere in forse il finale del Napoli, mi è piaciuto molto. Siamo dispiaciuti, sapevamo la difficoltà della partita, ma penso resti una buona gara”.

“Credo che bisogna essere soddisfatti del percorso fatto, anche se la squadra ha grandi margini di miglioramento, perché ha calciatori di qualità che però ora si avvicinano alle difficoltà di questo campionato. Loro hanno avuto cinque occasioni ma hanno fatto 3 gol. Chiudiamo all’ottavo posto, ci riposiamo, recupereremo giocatori importanti per prepararci per il ritorno in campionato”. 

Dire che l’Udinese ha abbassato il rendimento mi sembra esagerato, bisogna essere equilibrati e restare nella nostra dimensione. Quello che abbiamo fatto è giocare per vincere sempre contro tutti, a prescindere dal blasone dell’avversario, siamo cresciuti e dobbiamo essere soddisfatti, devo ringraziare i ragazzi che ci mettono dentro tutto. Per quanto riguarda oggi, per venire a prendere punti importanti in questo stadio contro questa squadra bisognava fare una prestazione speciale: in tutti i palloni giocati bisogna essere super concentrati. In qualche situazione, come in quelle dei gol subiti, non lo siamo stati. Loro poi hanno una qualità che appena gli lasci qualcosa ti puniscono. Se avessimo fatto il 2-1 si poteva mettere in maniera diversa, ma resta comunque una buona partita”.

Sull’infortunio  Deulofeu

“Ha avuto una leggera distorsione del ginocchio, una frattura esterna. Bisogna fare gli esami strumentali e vedremo ma credo che non sia nulla di importante. Soprattutto me lo auguro e ce lo auguriamo per lui. Non è sembrato nulla di grave”.

IL CAMMINO DEGLI AZZURRI PRIMA DELLA SOSTA PER I MONDIALI IN QATAR.

Se ne riparlerà con il calcio giocato solo mercoledì 4/01/2023 quando Spalletti  & C. saliranno in quel  Milano, sponda nerazzurra, dove alle ore 20,45 affronteranno al Giuseppe Meazza  l’Inter di Simone Inzaghi. Poi la Samp a Genova (08/01/2023, ore 18) e il big match con la Juventus di Massimiliano Allegri al Maradona venerdi 13/1/2023 alle ore 20.45

Restate collegati con casanapoli.net, dove troverete sempre le ultimissime notizie sul Calcio Napoli: calciomercato, interviste, esclusive, video e tanto altro ancora! Tutto sul Napoli, 24 ore su 24.