fbpx

Maddaloni: “Scoprii Kim 5 anni fa e lo segnalai a Giuntoli. Non lo ha preso prima perché…”

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Massimiliano Maddaloni, allenatore

 “5 anni fa ho segnalato Kim a Giuntoli. Io ero in Cina e giravo per tutti i campi e nel guardare i giocatori mi sono innamorato di questo difensore centrale. Successivamente giocammo contro la Corea del Sud e ci fece anche gol Kim. Lo segnalai a Giuntoli e dopo dieci giorni mi fece una telefonata dicendo che non avrebbe potuto prenderlo perché extracomunitario. In estate mi ha telefonato e detto di aver venduto Koulibaly, pertanto voleva prendere Kim. Mi ha chiesto informazioni e gli ho detto che aveva una mentalità incredibile questo calciatore. Lui mi rispose che lo avrebbe preso. I giocatori che ora stanno venendo fuori sono tutte scelte giuste di Giuntoli che si sta dimostrando il migliore dirigente sportivo sulla piazza italiana. I giocatori coreani e quelli giapponesi si adattano molto più facilmente ai top campionati europei, basti vedere che ce ne sono tanti. Giuntoli aveva visto in Kim del talento.
Ed infatti si sta guadagnando giorno dopo giorno la stima di tutti. Lo stesso Spalletti attribuisce a Kim delle qualità che sono introvabili. Ha struttura, ma è veloce, sa marcare, sa adattarsi ai due ruoli di centrale di difesa. È un giocatore che ha grosse capacità e personalità nella gestione del pallone. Credo che lui sia un leader fattivo più che come lo erano Koulibaly e Albiol. È un leader che sul campo per prestazioni diventa leader nei confronti dei compagni che lo cercano spesso. Riesce a giocare anche di prima certe palle che vengono giocate in scarico dai centrocampisti. È un giocatore che difficilmente sbaglia, avere un centrale come lui che ha la capacità di giocare il pallone e sbagliare poco non è una cosa comune. Il Napoli ha un’identità ben precisa di squadra, anche con le assenze è una macchina quasi perfetta e tutti quelli che giocano fanno la propria parte. La Corea del Sud è una squadra difficilissima da affrontare”.