fbpx

Jacomuzzi: L’appeal del Napoli e mondiale, non si scopre ora… Potrebbe essere un affare per De Laurentiis

Il mercato del Napoli
A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Carlo Jacomuzzi, ex ds del Napoli ed attuale presidente Aioc
Sondaggio del Napoli per Mazzocchi? “In questo calcio moderno la risposta di Iervolino è stata una provocazione. Pasquale sta disputando un’ottima stagione, le novità stuzzicano tutti. Ma quantificare la cifra indicata del presidente di 15 milioni mi sembra eccessivo, anche perché siamo ancora a metà stagione. Rilevante sarà capire anche il suo modo di giocare, perché a Salerno si gioca tutti vicini ed è necessario non scoprirsi per difendersi. In una grande squadra come il Napoli, invece, si gioca negli spazi più ampi e si affrontano top club. Ha dimostrato ottima attitudine alla marcatura frontale e laterale, ma bisogna poi vederlo in tempi diversi e sotto una pressione differente. Pasquale, tuttavia, sta sfruttando l’ottimo andamento della Salernitana. Potrebbe anche firmare per il Napoli, ma bisogna verificare sempre le cifre dell’eventuale operazione. Pasquale vale 5/6 milioni di euro, nel prossimo mercato di gennaio. La cifra può scendere con contropartite o salire se dovesse continuare tutta la stagione a questi livelli, ma va tenuto conto che nella prossima stagione avrà già 28 anni. Non diamo pressione a questo calciatore, lasciamolo giocare”. La posizione di Nicola sembra essere in bilico… “È un ragazzo intelligente. A Salerno non si può sempre vincere, la difesa deve reggere gli urti degli avversari. La zona di classifica dei granata è un lusso, perché ad inizio stagione non si poteva ipotizzare un simile andamento. Nicola ha sempre i piedi per terra, sta dimostrando di avere qualità”. La Samp e il Verona possono salvarsi? “La situazione finanziaria dei blucerchiati è allarmante, i calciatori hanno subito le conseguenze della situazione. Dejan sta svolgendo un grande lavoro, serve l’apporto di una società forte e sana. Le notizie circa Ferrero sono controproducenti, la situazione è complicata per l’allenatore e gli stessi giocatori. Per quanto concerne gli scaligeri, sono stati venduti tutti i calciatori più forti della rosa. È chiaro che la società investa su giocatori non affermati, e quindi queste difficoltà sono naturali”. Possibile cessione del Napoli ad un gruppo americano? “L’appeal del Napoli e mondiale, non si scopre ora… Potrebbe essere un affare per De Laurentiis, anche se sta ha dimostrato di saper completare la rosa, attualmente in vetta alla Serie A. Alla lunga, tuttavia, non so se il calcio italiano possa avere le capacità per combattere il calcio inglese ed europeo. Perché attualmente l’talia non può equiparare gli altri paesi europei, soltanto la Juve avrebbe potuto competere con i top club, ma ha tanti debiti alle spalle”. Giovani interessanti al Mondiale? “Bisognerà capire quanti giovani saranno mandati in campo dalle rispettive nazionali. Brasile ed Argentina possono contare su tanti talenti in rosa. Sarà bello vedere l’andamento di questi calciatori e delle squadre. Speriamo nelle partite dei prossimi giorni, perché ieri è stato deludente”. Parere sulla ripartenza della Serie A? Previsione sul Napoli? “Non ci sarà nessuna novità, i giornali devono trovare delle scuse per fomentare altre squadre le quali si pensa possano tenere il ritmo del Napoli. Ma se il club azzurro dovesse mantenere questo andamento, non ci sarà storia”. Progetto Aioc? “La settimana prossima comincerà il corso di inglese. Invito le società a convincere i ragazzi ad iscriversi, non vedo uno spirito di iniziativa e ciò mi dispiace. È necessario invitare i giovani a cominciare questa esperienza