fbpx

Marolda: Kim lo apprezzo molto però i suoi errori sono tanti

A Radio Crc nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Francesco Marolda, giornalista
“L’Argentina la seguo con simpatia, non ho seguito la gara, ma il risultato è eclatante. Guardando le statistiche, ha avuto più possesso e creato più occasioni, ma poi il calcio è bello anche per questo.
Le parole di De Siervo sul caso D’Onofrio? E’ una storia nera del calcio, una delle peggiori non solo per il profilo criminale di uno che era a capo della procura arbitrale, ma anche perché il calcio italiano così non migliora nella credibilità. La Federcalcio credo debba essere molto più dura: è da rivedere anche l’organizzazione dell’Aia e se non è capace di gestirsi da sola, ha bisogno di un tutor. Bisogna fare chiarezza anche sulle gestioni passate.
Il recupero lungo? Questi recuperi incredibili, addirittura di 20 minuti non mi piacciono. Se è questo l’andazzo, istituiamo il tempo effettivo, ma portare alle lunghe una partita in questa maniera diventa stancante per chi gioca, per chi guarda ed è anche pericoloso perché negli ultimi minuti non sai cosa può accadere.
Lunedì tornerà il Napoli ad allenarsi, è primo e lo è meritatamente. E’ vero che dopo il Mondiale inizierà un nuovo campionato, ma il Napoli partirà con 8 punti di vantaggio e se sarà la stessa squadra spietata, è difficile che qualcuna possa rimontarla.
La fase difensiva del Napoli non funziona sempre al meglio a causa di errori individuali, è qui che Spalletti deve concentrarsi e migliorare la squadra che a volte prende gol banali. Kim lo apprezzo molto però i suoi errori sono tanti. Lo studio particolarmente perché sui gol che prende il Napoli vado sempre a vedere lui dov’è, in che posizione si trova, che movimenti fa e alla luce di ciò, dico che Spalletti deve migliorarlo e Kim può farlo”.