fbpx

Napoli Juve 5-1, le pagelle. Osi-Kvara da urlo, Di Lorenzo ovunque

Napoli Juve 5-1, le pagelle. Osi-Kvara da urlo, Di Lorenzo ovunque

Napoli e Juve sono scese in campo Diego Armando Maradona per l’anticipo della diciottesima giornata di Serie A. Il big match si è concluso sul risultato di 5-1 in favore dei padroni di casa.

Gli azzurri di Luciano Spalletti, dopo la vittoria ottenuta al Luigi Ferraris di Genova contro la Samp, mandano un forte segnale al campionato: bianconeri a meno dieci dalla vetta.

Le pagelle:

Meret 6,5 – Inoperoso fino a quando, con lo sguardo, accompagna la palla calciata da Di Maria a picchiare sull’incrocio. Impotente sul gol. Balzo felino a salvare su… Rrahmani.

Di Lorenzo 7,5 – A tutto campo. Dovrebbe occuparsi di Kostic: finisce per rendersi più pericoloso del serbo. Prestazione da incorniciare per il capitano.

Kim Minjae 7 – Gigante. Peccato per l’incertezza in occasione del gol di Di Maria.

Rrahmani 7 – L’errore che manda El Fideo in porta poteva costare caro: per sua fortuna la palla termina la sua corsa sull’incrocio. Si riscatta con un paio di interventi di livello. Poi il gran gol.

Mario Rui 7 – Nonostante la differenza di centimetri, ha la capacità di far sentire il fisico all’avversario di turno.

Anguissa 7 – Ottima prova del camerunense. Inizia a soffrire le folate juventine dal finale di primo tempo, ma nella ripresa sale nuovamente in cattedra.

Lobotka 7 – La Juve lascia il possesso fino al gol azzurro: metà tempo tranquilla per Stanislav. Poi, con il passare dei minuti, la Juve alza il baricentro ed è necessario dargli palla per respirare.

Zielinski 6,5 – Partecipa al palleggio iniziale. Tiene botta quando la Juve incalza.

(Ndombele s.v.)

Politano 6,5 – Tanto movimento nella zona di Alex Sandro. Esce per un risentimento al polpaccio

(Elmas 7 – Come accade di consueto ultimamente, sfrutta al massimo i minuti che gli concede Spalletti)

Osimhen 8,5 – Ancora lui, sempre lui. Stasera è l’incubo di Bremer. Doppietta e assist per Kvara

(Raspadori s.v.)

Kvaratskhelia 8 – Dalla sua sforbiciata nasce l’1-0. Al 38’ Osimhen ricambia il favore, servendogli su un piatto d’argento la palla del momentaneo 2-0. Poi deliziosa palla per la testa del 4-1 del nigeriano

(Lozano s.v.)

All. Spalletti 8 – Ecco il famoso calo di gennaio delle squadre di Spalletti.