fbpx

Il Napoli ha un valore doppio…De Laurentiis gongola!

Il Napoli

Il Napoli ha un valore doppio…e il presidente De Laurentiis gongola!

Stagione d’oro per la squadra del Napoli e per i suoi tifosi.

Questi stanno vivendo un sogno per il buon andamento della squadra sia in campionato, sia in Champions League, per i traguardi che ormai tutti ritengono siano alla portata degli azzurri, ma di

cui non si parla apertamente per mera scaramanzia.

Chi invece, oltre al sogno è impegnato a valutarne il ritorno economico, è il presidente De Laurentiis che, sulle vicende degli undici ragazzi (e non solo quelli) di Spalletti, sta gongolando per il

valore che la sua società ha acquisito in questo tempo.

Il valore della SSC Napoli

Il CdS fotografa questo momento del Napoli con un pezzo che tratta l’argomento:

“Spalletti raddoppia: da 400 a 800. Così titola il Corriere dello Sport in riferimento all’incredibile aumento di valore della rosa del Napoli dopo questa stagione esaltante: Tutto scorre,

compreso il valore della rosa del Napoli.

E cresce a dismisura, partita dopo partita: bravissimi i giocatori, straordinario Spalletti.

Uno che dopo una stagione del genere potrebbe teoricamente sbarcare a Wall Street con la tuta d’allenatore e la cravatta: il signor Luciano ha storicamente migliorato tutti i suoi allievi, ma

questa volta s’è davvero superato. 

I parametri iniziali – orientativi considerando che a fare il prezzo è sempre il club e dunque De Laurentiis – sono letteralmente schizzati in orbita. Complessivamente raddoppiati o giù di lì: il

patrimonio umano, cioè il parco giocatori è partito da una valutazione estiva di 408 milioni di euro (circa) e oggi vale praticamente il doppio.

Un po’ come Osimhen. Kvara, acquistato in estate per 11,5 milioni, vale invece dieci o undici volte di più: non è facile definire il suo prezzo, per niente, e tra l’altro non è in vendita esattamente

come Osi, però non sarebbe strano dire che ormai, insieme, i due figli di D1OS valgono quasi 300 milioni.

E mancano ancora 14 partite di campionato e chissà quante di Champions. E tutto scorre. Verso l’alto”.