fbpx

Victor Osimhen rischia la Champions: infortunio muscolare

Victor Osimhen

Foto By Nicola Ianuale per CASANAPOLI.NET

Victor Osimhen rischia la Champions: infortunio muscolare

Il nigeriano, al ritorno dalla nazionale, ha avvertito un fastidio all’adduttore sinistro.

Lo staff medico del Napoli lo ha immediatamente sottoposto a indagini strumentali e in poco tempo si è materializzata la diagnosi: lesione distrattiva all’adduttore sinistro.

Infortunio Victor, in campo tra un mese

Ora Victor rischia di saltare le due gare in programma contro il Milan in Champions League e quelle di campionato, domenica prossima al Maradona, sempre contro i rossoneri di Pioli, e contro il Lecce.

Brutte notizie in casa Napoli per Osimhen che, tornato dalle gare della sua nazionale, ha manifestato un fastidio, immediatamente codificato dallo staff medico del

Napoli, come una lesione distrattiva dell’adduttore sinistro. Le sue condizioni saranno monitorate e valutate la prossima settimana.

La comunicazione attraverso il report da Castelvolturno

A comunicarlo è il Napoli nel report da Castel Volturno: “Victor Osimhen, dal rientro con la Nazionale, accusando un fastidio all’adduttore sinistro, è stato sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una lesione distrattiva. Le sue condizioni verranno valutate la prossima settimana”.

Sono vive le speranze di rivederlo almeno per il ritorno al Maradona il 18 aprile.

Aurelio De Laurentiis, contrariato da questo ennesimo episodio riferito al suo giocatore più in vista, è certo che Osimhen potrà tornare in campo almeno per il ritorno dei quarti di finale di Champions, nel frattempo ha ufficializzato l’assenza dell’attaccante per le settimane a venire: “Osimhen non ci sarà per un paio di settimane“.

Dal link corsaesport.it abbiamo desunto il significato del danno subìto da Victor Osimhen: “Le lesioni da distrazione muscolare si provocano nel momento in cui l’eccessivo allungamento accoppiato all’attivazione muscolare con contrazione improvvisa superano la resistenza meccanica delle fibre stesse, elongandole.

La sede più frequente di lesione è la giunzione miotendinea la quale è caratterizzata da emorragia, edema e infiammazione”.

Tempi di recupero: mediamente tre settimane

I tempi di recupero sono mediamente ampi, per il nigeriano si tratta di tre settimane se non vi dovessero essere ulteriori complicazioni.

Nel frattempo sarà il “cholito” Simeone a dover subentrare a Victor, dipende dalle intenzioni di Luciano Spalletti e dal gioco che vorrà proporre in questo periodo, avrà a disposizione anche Jack Raspadori, ormai rientrato dall’infortunio.