fbpx

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli: “In Champions League non siamo i favoriti”

Luciano Spalletti

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli: “In Champions League non siamo i favoriti”

Inoltre il tecnico sottolinea che: “Gli ultrà ci penalizzano, ma non possiamo gestirli!”.

Pesante sconfitta del Napoli contro il Milan al Maradona. Il punteggio, 0-4, ha evidenziato una gara accortissima da parte dei rossoneri e la capacità di cogliere tutti gli errori dei ragazzi di Spalletti, per poi trafiggerli con giocate intelligenti.

Napoli privo di forza a centrocampo

Il Napoli non è stato all’altezza della situazione, presentatosi in campo svogliato, incapace di rintuzzare il gioco milanista e, privo della forza del suo centrocampo, ha dovuto capitolare nettamente a favore dei Campioni d’Italia uscenti.

Nulla è però compromesso, gli azzurri sono sempre primi in classifica con il margine di 16 punti sulla Lazio, seconda, in attesa della 29esima giornata che si aprirà venerdi 7 aprile contro il Lecce in trasferta.

Sarà questa gara a dover dare risposte, sia dal campo per capire cosa sia effettivamente successo contro il Milan, sia dai tifosi che ieri hanno offerto uno spettacolo indegno di una squadra di serie A, soprattutto di una squadra che guida la classifica del campionato e che è impegnata nei quarti di Champions League.

Luciano Spalletti, dopo Napoli Milan ha rilasciato un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli: “E’ mancata la qualità di sempre nella costruzione del gioco, mentre loro sono stati bravissimi. Noi non siamo stati feroci come sempre nella conquista della palla, ogni volta l’abbiamo rimessa in discussione una volta riconquistata e loro hanno preso il sopravvento con il loro palleggio di qualità”.

E’ stato il miglior Milan stagionale. “E’ quello che determiniamo noi. Avendo fatto sempre grandi partite, andiamo a stimolare anche gli altri. Che poi il Milan non ne ha bisogno perché sono i campioni d’Italia”.

La partita l’hanno vinta a centrocampo? “Hanno avuto la meglio da tutte le parti. La prestazione del Milan è stata superiore. Noi abbiamo sbagliato alcune cose per troppa voglia di andare a riprendere subito il risultato, abbiamo ragionato un po’ meno. E’ una scivolata che si vedrà poi nelle prossime partite”.

Napoli ancora favorito in Champions?

Il Napoli è ancora favorito in Champions League? “Nel nostro ambiente è stato detto, da parte della squadra invece nessuno ha detto niente e a noi non interessa se l’ha detto qualcuno che può essere vicino al Napoli. Noi, come società, non abbiamo detto assolutamente niente e sappiamo quale difficoltà ci sia a giocare contro queste squadre di Champions League e ora penso che lo sappiamo anche gli altri”.

Cosa dire dei tifosi ultras. “Quello non dipende da noi. Noi dobbiamo essere bravi a fare quanto fatto per tutta la stagione, abbiamo l’obbligo di essere professionisti e badare al nostro lavoro. Quello che accade fuori non possiamo gestirlo. E’ chiaro che se siamo stati 33 anni senza portare a casa un obiettivo e ora possiamo farlo, ma al contempo ci si dà contro, questo ci penalizza un po’, ma noi dobbiamo badare al nostro lavoro”.