fbpx

Napoli Milan 1-1, le pagelle. Osimhen, troppo tardi. Dagli 11 metri Kvara fallisce, Meret respinge

Napoli Milan 1-1, le pagelle. Osimhen, troppo tardi. Kvara fallisce dal dischetto, Meret para un rigore

Napoli e Milan sono scese in campo questa sera allo stadio Diego Armando Maradona per il ritorno dei quarti di finale di Champions League.

Il match si è concluso con il risultato di 1-1: rossoneri in semifinale.

Gli azzurri di Luciano Spalletti dovranno adesso concentrarsi sul campionato di Serie A e difendere il +14.

Napoli Milan, le pagelle:

Meret 7 – Salva la partita prima al 22’ ipnotizzando Giroud, poi al 27’. Deve arrendersi al francese.

Di Lorenzo 6,5 – Funziona, come tutta la catena di destra.

Rrahmani 5,5 – Si trova di fronte Leao in corsa, che lo dribbla con una facilità disarmante. Pochi difensori avrebbero potuto fare qualcosa di diverso.

(Ostigard s.v.)

Juan Jesus 6,5 – Da subito incollato a Giroud, non sfigura. Uno dei più positivi.

Mario Rui 5,5 – Al 5’ testa il suo sinistro con una punizione dal limite. Poi l’intervento in area su Leao che avrebbe potuto chiudere anzitempo il match. Esce per infortunio.

(Olivera 6 – Bene in fase difensiva. Divora il gol che avrebbe rimesso in partita i suoi)

Ndombele 5,5 – Inizia bene. Sempre presente e preciso nel giro palla, poco lucido nella finalizzazione. Ma quanto pesa quella palla persa che manda Leao in porta…

(Elmas 6 – )

Lobotka 6 – Prova sufficiente, nonostante le fitte maglie rossonere. Si fa notare anche in copertura.

Zielinski 6 – Partecipa alla manovra e va alla conclusione. Non riesce a trovare il passaggio illuminante per gli attaccanti, anche grazie a un Milan granitico lì dietro.

(Raspadori s.v.)

Politano 6,5 – Si rende più volte pericoloso. Esce dolorante dopo un infortunio, la cui entità sarà da valutare nelle prossime ore.

(Lozano 5,5 – Qualche buona iniziativa senza però mai impensierir Theo Hernandez)

Osimhen 6 – Tomori e Kjaer riescono ad arginarne la prepotenza atletica, concedendo al nigeriano solo qualche mattonella. Riesce a buttarla dentro nelle battute finali, quando è ormai tardi.

Kvaratskhelia 5,5 – Contro Calabria, il georgiano sembra perdere la sua pericolosità. Nel secondo tempo ci prova, sciorinando qualche numero d’alta scuola. Fallisce dal dischetto il potenziale 1-1.

All. Spalletti 5,5 – Il suo giocattolo perfetto arriva allo storico appuntamento dei quarti nel peggior momento della stagione. Imbrigliato da Pioli, potrà adesso voltare pagina e godersi l’impresa costruita con il lavoro di questi mesi.