fbpx

ADL riceve la Croce di Merito dell’Ordine costantiniano di San Giorgio

ADL riceve la Croce al Merito

ADL riceve la Croce di Merito dell’Ordine costantiniano di San Giorgio

Il presidente del Napoli e la sua gentile consorte, presenti alla Nunziatella per ricevere l’importante riconoscimento.

“Mi porterà fortuna, sembra l’imprinting di voler vincere ancora”, questa la prima dichiarazione di ADL.

L’onorificenza è stata consegnata al Presidente azzurro nella Cappella della Scuola Militare Nunziatella da Sua Altezza Reale il Principe Carlo di Borbone delle Due

Sicilie, Duca di Castro, Capo della Real Casa e Gran Maestro del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

Presente alla cerimonia anche la Marchesa Federica de Gregorio Cattaneo di Sant’Elia Delegato per Napoli e Campania del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

(Fonte: calcionapoli1926).

Il riconoscimento all’imprenditore De Laurentiis

Un simbolo importante che arricchisce l’uomo, ma soprattutto l’imprenditore nella cinematografia e nel calcio, avendo in pochi anni dal baratro, riportato il Napoli a splendori antichi come quelli vissuti durante la permanenza in squadra di un certo Diego Armando Maradona.

Questa la motivazione per la quale ADL ha ricevuto la Croce al Merito dell’Ordine costantiniano di San Giorgio: “Aurelio De Laurentiis in virtù delle eccellenti doti imprenditoriali che da sempre lo contraddistinguono – ha prodotto e distribuito oltre 400 film che si sono aggiudicati i più ambiti riconoscimenti nazionali e internazionali e lanciato pellicole di successo entrate nella storia del cinema, con attori e registi di grande fama. Decide nel 2004 di rilevare la storica squadra della città partenopea, con l’intento di rifondare una società che oggi vanta un patrimonio di calciatori di altissimo livello, portandola in soli tre anni dalla serie C alla serie A per riaffacciarsi in Europa attraverso l’Intertoto, l’Europa League e la Champions League, culminando tale progressione con il raggiungimento dello Scudetto del massimo campionato di Calcio italiano nella stagione 2022/2023“.

Le parole del presidente

Il presidente, anche abbastanza emozionato, ma capace di non far trapelare nulla, ha rilasciato immediate dichiarazioni: “Qualche anno fa ero stato qui e fui impressionato da questa organizzazione meravigliosa. L’Ordine costantiniano è contraddistinto dalla frase – In questo segno vincerai – allorquando Costantino nel 312 vince su Ponte Milvio. Questo mi porterà fortuna perché sembra l’imprinting di voler vincere ancora. Mio padre mi ha insegnato che nella vita bisogna essere anche un po’ fatalisti, e il fato ha voluto che oggi sia qui per questa manifestazione di tradizione, che è la base di qualsiasi successo. Per questo io vi ringrazio dal profondo del cuore e sono onorato di aver ricevuto questo riconoscimento