fbpx

Kvaratskhelia, il libro sul campione del Napoli: “Kvaradona. Un miracolo georgiano”

Kvaratskhelia

Kvaratskhelia, il libro sul campione del Napoli: “Kvaradona. Un miracolo georgiano”

Il primo titolo della nuova collana Sport Plus di Fandango Libri.

Un’esplosione di fantasia, di gioco, di equilibrio, di genialità tutto questo espresso in poco tempo, non può non far pensare ad un campione che, nato all’Est sta impazzando all’Ovest, ed è tra i desideri dei più grandi club del mondo.

Parliamo di Kvicha Kvaratskhelia, attaccante di sinistra del Napoli di Luciano Spalletti, conosciuto per le sue giocate funamboliche che hanno permesso ai partenopei di combinare una delle più belle squadre fin qui viste sul rettangolo di gioco, costruite dal sapiente genio di Spalletti per dominare in Italia ed essere definita all’estero come una delle migliori squadre per gioco espresso e per organizzazione tattica.

Kvaratskhelia

Cristiano Giuntoli ha creduto in Kvaratskhelia

Il ragazzo georgiano, visionato e mai sottovalutato dallo staff napoletano guidato da Cristiano Giuntoli, è stato immediatamente convinto a trasferirsi all’ombra del Vesuvio, contribuendo così a creare quella simbiosi di gioco con Victor Osimhen, convincendo i più scettici e infuocando la tifoseria partenopea, oggi pronta a scatenare il proprio affetto e il loro amore per il nuovo idolo del calcio, Kvicha Kvaratskhelia.

“Se a Napoli l’hanno chiamato Kvaradona, non è solamente perché il suo nome è difficile da pronunciare.
Un paragone così ingombrante non era mai stato nemmeno minimamente azzardato per nessun altro giocatore, nonostante all’ombra del Vesuvio molti campioni abbiano indossato la maglia che fu del grande Diego.
Khvicha Kvaratskhelia arriva dalla Georgia, un paese così lontano da sembrare vicinissimo, per attaccamento ed entusiasmo, ed è diventato un simbolo per il suo popolo che ne segue le gesta partenopee con la stessa passione con cui lo seguono in Nazionale.
E Napoli sta diventando in tutti i sensi la periferia di Tbilisi, con comitive che regolarmente volano dalla capitale georgiana per seguire il proprio eroe sugli spalti del Maradona e in trasferta.

Kvicha ha cominciato a giocare a Tblisi

In questo libro, si racconta di Khvicha, dalla città di origine della sua famiglia, Tsalenjikha, a Tbilisi dove ha iniziato la sua carriera di calciatore, passando per la Russia, fino ad arrivare alla corte di Luciano Spalletti, nel Napoli più forte dall’epoca di quel Diego Maradona al quale è sempre più spesso paragonato dal popolo che lo elesse suo Messia del pallone (e non solo).
La narrazione, in queste pagine, è corale, in modo da fornire uno spaccato il più fedele, completo e caleidoscopico possibile, della Georgia, della sua cultura, della sua storia e di come un giovane calciatore stia riuscendo sempre più a diventare il simbolo di un popolo intero. Anzi di due”.