fbpx

Il mercato del Napoli: gli arabi dell’Al-Ahli su Zielinski. Ecco a quanto ammonta l’ingaggio

zielinski

Il mercato del Napoli: gli arabi dell’Al-Ahli su Zielinski. Ecco a quanto ammonta l’ingaggio

CdM, gli arabi offrono al centrocampista napoletano un ingaggio monstre per 3 anni, difficile da rifiutare.

Piotr sta valutando anche in sintonia con il suo presidente Aurelio De Laurentiis e il tecnico Garcia.

Appare decisamente difficile per il giovane polacco, fresco vincitore dello scudetto con il Napoli, possa rinunciare ad una barca di soldi in un calcio nuovo, quale

quello arabo, laddove tanti campioni hanno scelto di cimentarsi.

La Saudi Pro League è una nuova realtà

La Saudi pro-league è una realtà nuova: il torneo è stato allargato dagli organizzatori arabi passando da 16 a 18 club; due sono le retrocessioni invece di 3, 4

promozioni dalla First Division invece di 3.

L’Al-Ahli, club potentissimo e con palmares, è stato promosso dalla serie B e si è ripristinato il derby di Gedda con l’Al-Ittihad, fondamentale per la popolazione

locale.

Per festeggiare la promozione l’Al Ahli ha preso il brasiliano Firmino e il portiere del Chelsea Mendy. ed ora sta tentando Piotr Zielinski per garantirsi una qualità di

gioco a centrocampo.

Il mercato del Napoli

Giorni decisivi per Zielinski

Sono dunque giorni decisivi per il polacco tra rinnovo e possibile tentazione dall’Arabia Saudita.

Così scrive sul polacco l’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno.

“La trattativa più calda riguarda Zielinski, è insistente il pressing dell’Al-Ahli che propone un triennale a 12 milioni a stagione al centrocampista polacco e prepara un’offerta di circa 25 milioni.

Ieri il giocatore ha postato una foto polemica con la scritta di euro al Napoli che si muove già da tempo alla ricerca di potenziali sostituti”.

L’Al-Ahli è di proprietà del Pif (Public Investment Fund) che è anche proprietario dell’80% del Newcastle in Premier League.

Il fondo sovrano Arabo ha preso il controllo dei quattro grandi club del Paese, Al-Ittihad, Al-Ahli, Al-Nassr e Al-Hilal, che stanno spendendo decisamente di più in questa campagna di rafforzamento, prima dell’inizio del campionato previsto per l’11 agosto.