fbpx

Rudi Garcia, Gollini e Juan Jesus incontrano i tifosi a Dimaro

Grandi emozioni a Dimaro, Rudi Garcia, Gollini e Juan Jesus incontrano i tifosi

Grandi emozioni ieri sera a Dimaro, Rudi Garcia, Gollini e Juan Jesus incontrano i tifosi entusiasti in Piazza. Allenatore,  portiere e difensore del Napoli hanno risposto a domande e curiosità dei tanti tifosi entusiasti presenti all’incontro in Trentino.

Garcia

Quando sono arrivato a Napoli ho subito provato una emozione fortissima. Ho visto una città in festa che vive con passione enorme il calcio. Il mio desiderio è tenere alto questo entusiasmo. A Napoli il calcio sembra più una religione che un gioco e questo aspetto mi piace molto

Il nostro obiettivo è vincere, partiremo per quello e poi vedremo come si esprimerà la squadra. Se una squadra gioca bene ha molte più possibilità di vincere le partite. Per questo il primo obiettivo è cercare di giocare bene per conquistare il successo“.

Qui c’è un gruppo molto forte, c’è qualità e io voglio coinvolgere tutti nel progetto. Il Presidente è ambizioso come me e se ci sarà da prendere rinforzi cercheremo gli uomini giusti per la nostra rosa

Il mio compito è fare in modo che la squadra resti a questo livello alto di rendimento. L’anno scorso hanno alzato tantissimo l’asticella del loro gioco e io voglio che ripartano da lì

Sostituire Kim non è semplice ma io innanzitutto ho dei difensori molto competitivi in rosa che sono pronti a giocare ad alti livelli, poi vedremo chi poter acquistare sul mercato. Ma ricordiamoci che anche quando andò via Koulibaly sembrava fosse insostituibile. Sicuramente chi arriverà sarà all’altezza del ruolo

Sul modulo che adotteremo mi sono già espresso. Cambieremo molto poco, inizieremo col 4-3-3 e poi valuteremo anche delle alternative eventuali nel corso della stagione. Siamo preparati per poter adoperare altri moduli in corsa. Il nostro obiettivo è vincere e per vincere non esiste solo un modulo. Ciò che mi piacerebbe è creare una intelligenza tattica alla quale poter attingere in corso d’opera e poi anche inserire nel gruppo dei giovani interessanti che possano mettersi in luce in prima squadra durante la stagione

Juan Jesus

Ringrazio chi mi considera un leader e cerco di dare tutto per aiutare i miei compagni, sia in campo che fuori. Ho vissuto in grandi città come Roma e Milano, ma quello che ho trovato qui è qualcosa di unico”

Conosco Garcia anche da avversario e so che pratica un calcio brillante. Conoscendolo adesso da vicino ho conosciuto una persona elegante e molto umana. Sarà sicuramente una grande guida per noi

Vogliamo ripetere la splendida corsa che abbiamo ottenuto nello scorso campionato ma nei nostri desideri c’è anche fare strada in Champions League perchè l’anno scorso, pur se abbiamo raggiunto un traguardo storico in Europa, siamo rimasti amareggiati per esserci fermati ai quarti di finale”

Gollini –

Io ho subito amato Napoli, mi sembra il mio ambiente ideale. Sposo tante virtù e tante passioni di questa città: l’arte, la musica, l’amore speciale per il calcio. Ho provato la gioia di vincere lo scudetto a Napoli e devo dire che vincere qui è straordinario, da nessun’altra parte del Mondo si può percepire questa felicità

Dobbiamo cercare di dare quello che abbiamo espresso l’anno scorso. C’è un allenatore nuovo che ha grande esperienza e noi dobbiamo dargli una mano per ripetere la stagione fantastica che abbiamo disputato

Io voglio dare il mio contributo e voglio sempre farmi trovare pronto. Io e Alex siamo due ottimi portieri, siamo uniti e remiamo tutti dalla parte giusta per il bene della squadra