fbpx

La figura del supertifoso Achille Ajello ricordata in tribuna a Dimaro, dal sindaco Lazzaroni

Il sindaco di Dimaro Lazzaroni ricorda La figura del supertifoso Achille Ajello

La figura del supertifoso Achille Ajello ricordata in tribuna a Dimaro, il sindaco Lazzaroni ha consegnato un mazzo di fiori alla sorella Roberta

La figura di Achille Ajello, super tifoso del Napoli morto due anni a poche settimane dalla sua ennesima presenza in Trentino, è stata ricordata stamani in una toccante cerimonia ospitata sulla tribuna coperta dello Stadio Comunale di Dimaro Folgarida. Achille ha sempre partecipato ai ritiri del Napoli a Dimaro Folgarida tanto da divenire negli anni l’immagine stessa dell’appuntamento sinora ospitato per dodici volte in Val di Sole.

Alla sorella Roberta il sindaco Andrea Lazzaroni, affiancato dal predecessore Romedio Menghini, ha consegnato un mazzo di fiori di campo. Achille infatti era solito, durante il suoi soggiorni, visitare e scoprire angoli della Vall di Sole e naturalmente tutte le sue offerte gastronomiche, sociali, ambientali e artistiche. Alla cerimonia erano presenti i nipoti di Achille con molti amici e conoscenti sia di Napoli sia conosciuti in Trentino. Al termine i tifosi presenti in tribuna ricordato a gran voce Achille e poi, in suo omaggio, intonato una serie di canti a supporto del Napoli, i cui giocatori erano in campo ad allenarsi.

Lo storico tifoso del Napoli, simbolo dei tanti ritiri della squadra azzurra a Dimaro, è scomparso due anni fa nella notte tra sabato e la domenica di Pasqua.

Achille è ricordato come un uomo buono e sempre disponibile. Era il primo ad arrivare in Trentino e l’ultimo lasciare la Val di Sole. A lui era stata anche consegnata la targa ufficiale dell’allora Comune di Dimaro, che oggi dopo la fusione con Monclassico ha aggiunto alla tradizionale denominazione anche quella di Folgarida.