fbpx

Rinnovo Osimhen: a che punto siamo

Napoli Lazio 1-2

Rinnovo Osimhen: a che punto siamo

La Gazzetta dello Sport ha fatto il punto sulla situazione legata alla trattativa per il rinnovo del contratto di Victor Osimhen, trattativa che è cominciata già dall’estate scorsa e che sembrava ben avviata, tranne poi arenarsi all’improvviso.

Aurelio De Laurentis asserisce  che c’era un accordo siglato con una stretta di mano ma che poi il calciatore ha cambiato idea, ma è più realistico pensare che ci siano stati passi avanti e passi indietro sia da una parte  che dall’altra.

Come è cominciata

In effetti le parti, quando si sono incontrate subito dopo aver chiuso trionfalmente lo scorso campionato, erano d’accordo che se fosse arrivata una offerta di quelle veramente importanti l’avrebbero valutata seriamente, ma l’unica proposta veramente consistente e tale da indurre ad una seria riflessione è arrivata dall’Arabia troppo tardi per eventualmente sostituire il bomber.

Da quel momento, preso atto dell’impossibilità della cessione in quel momento, le parti hanno cominciato ad incontrarsi assiduamente per cercare di trovare un punto d’incontro, ma la discussione su cifra dell’ingaggio, sui diritti d’immagine e sulla clausola rescissoria ( che permetterebbe  al calciatore di liberarsi ma tutelerebbe anche il Napoli se fosse abbastanza alta) non ha trovato una soluzione soddisfacente per entrambe le parti.

Su cosa si discute

Il problema è soprattutto  relativo alle cifre del contratto perché  Osimhen chiede ovviamente di  guadagnare tanto,  ma il nigeriano vuole anche avere una via di uscita abbastanza agevole, mentre il Napoli ovviamente vuole una clausola alta ed un ingaggio più contenuto, anche se comunque di un livello tale da far diventare Osimhen il calciatore più pagato di sempre nel club azzurro.

Il calciatore ed i suoi agenti però sanno anche che in genere   l’ingaggio corrisposto dovrebbe aggirarsi intorno al 10% della clausola, e quindi per una clausola ala come la pretende il Napoli, tra i 120 ed i 150 milioni, lui dovrebbe essere pagato tra i 12 ed i 15 milioni, una cifra che il Napoli non può e non vuole pagargli.

Tutto fermo quindi

Ecco perchè la situazione è assolutamente bloccata. Certo, l’atteggiamento in campo e fuori di Osimhen, con  proteste nei confronti del tecnico e la veemente reazione al tik tok (certamente poco opportuno del Napoli) ed anche le dichiarazioni di  De Laurentiis sul fatto che il rinnovo del  contratto è in fase di stallo perchè Osimhen “avrà cambiato idea  rendono il clima poco sereno.