fbpx

Pareggio agognato per il Napoli: i rossoneri sono terzi

Pareggio agognato per il Napoli: i rossoneri sono terzi

Nel duello calcistico tra Napoli e Milan per conquistare la vittoria, gli azzurri hanno alterato le sorti della partita dopo che i rossoneri avevano guadagnato un doppio vantaggio nel primo tempo. La squadra di Stefano Pioli ha dato il via allo spettacolo, segnando due gol grazie alla brillante combinazione di Pulisic e Calabria, entrambi centrati per la testa di Giroud, che ha segnato senza sbavature.

Nella seconda metà della partita, però, la situazione è cambiata radicalmente: Politano ha realizzato un magnifico gol, riportando in gioco la sua squadra, prima che Raspadori trovasse un pareggio incredibile su calcio di punizione. Il Napoli è riuscito a controllare il gioco e ha continuato a esercitare pressione per ottenere la vittoria, che purtroppo non è arrivata. Verso la fine della partita, Natan è stato espulso a causa di due ammonizioni.

Il Milan adesso si trova al terzo posto, a -3 punti dall’Inter, mentre il Napoli è al quarto posto con 18 punti. Esiti non ancora definitivi che potranno variare a seguito dei futuri risultati partite Serie A.

I commenti degli allenatori

Per l’allenatore del Napoli, Rudi Garcia, si è trattato di un pareggio “giusto e normale” dove il primo e il secondo tempo sono stati egualmente divisi tra le due squadre. Intervistato ha così affermato: “Non abbiamo fatto il primo tempo che volevamo perchè c’era una grande squadra contro di noi, noi l’abbiamo dimostrato nella ripresa. Quando lasci crossare e dai la possibilità a Giroud di colpire di testa poi sei in difficoltà. Sempre meglio però tornare da 0-2 a 2-2 che farsi rimontare due gol, ci vuole anche fortuna. Loro hanno preso un palo e hanno fatto gol, noi potevamo vincerla con Kvara all’ultimo secondo. Miglioreremo l’inizio gara, abbiamo dimostrato che i ragazzi possono giocare con intensità, il pubblico ci ha spinto e ci ha aiutato a tornare in partita. Poi chi è entrato ha fatto bene”.

Per Stefano Pioli, invece, il pareggio è stato sprecato gettando all’ario una possibilità di vincita. Al riguardo, infatti, ha sostenuto: “Se avessimo perso anche questa partita avremo dovuto parlare di un momento sfortunato. L’errore è stato concedere il primo gol: abbiamo rimesso dentro la partita un avversario che avevamo chiuso bene. Per quello che abbiamo creato, due gol son troppo pochi. Peccato perché la prestazione c’è stata. Uscire solo con un punto è un dispiacere”.

I cambi: decisione giuste o sbagliate?

Ampie discussioni da parte di tifosi e giocatori sono sorte sulle decisioni prese in campo sui cambi effettuati. L’allenatore degli azzurri ha scelto Zanoli invece di Lindstrom o Zerbin sostenendo poi ironicamente che Natan avrebbe rischiato il secondo giallo.

Pioli darà le giuste spiegazioni a Leao in merito alle scelte prese, per ora sostiene che le azioni compiute siano state fatte per migliorare l’andamento della squadra. A tal proposito dichiara: “I cambi? Ho visto che avevamo bisogno di energie fresche ed era la terza partita della settimana: ho fatto entrare due giocatori che poi hanno fatto bene”.

Il parere dei giocatori

Raspadori si dice soddisfatto della ripresa della sua squadra durante il corso della partita. Ai microfoni di Sky e DAZN ha dichiarato: “Siamo partiti bene e poi abbiamo avuto difficoltà a pressarli. Nel secondo tempo abbiamo fotto molto meglio avendo una bellissima reazione perchè andare sotto 2-0 contro il Milan e recuperare non è cosa da poco”.

Al contrario Giroud, l’attaccante del Milan, non è entusiasta dell’esito della partita: “Dopo il primo gol loro hanno preso e fiducia e noi non sapevamo se dovevamo continuare ad attaccare o a difendere. Sono deluso”.