fbpx

Kvaratskhelia: il punto sul rinnovo

Kvaratskhelia: il punto sul rinnovo

Mamuka Jugeli, agente di Khvicha Kvaratskhelia, ed Aurelio De Laurentiis discutono ma ancora non si arriva ad un accordo, nonostante il Napoli abbia rigettato il primo tentativo del PSG di arrivare al campione georgiano.

Il presidente del PSG Nasser Al Khelaifi  pare abbia fatto una offerta di circa 80 milioni per il cartellino di Kvaratskhelia

Antonio Conte è stato chiaro, la squadra va completata, bisogna sostituire alcuni elementi partiti o che saranno inevitabilmente ceduti (vedi Osimhen), ma Kvaratskhelia è uno dei cardini da cui ripartire.

ADL durante la presentazione dei due prossimi ritiri estivi tra Dimaro e Castel Di Sangro del Napoli lo ha ribadito:

Kvaratskhelia, ha un contratto che scade nel 2027, sono serenissimo, tranquillissimo, poi voi ogni volta girate il cacciavite in una ferita che avete aperta…”.

Le richieste europee

Certo, sono tanti i top club di europei che vorrebbero il georgiano e la pressione che esercitano con le tante richieste possono rischiare di irrigidire la posizione dell’agente, tentato ad alzare l’asticella in sede contrattuale.

E’ anche vero che il talento georgiano è legato al Napoli fino al 2027 ed inoltre ha sempre lanciato messaggi d’amore per la maglia azzurra confessando di vivere da re a Napoli.

Ma anche se il Napoli lo ha scoperto e permesso di mettersi in vetrina nel panorama calcistico  europeo e mondiale, lo stipendio di 1,5 milioni l’anno che poteva sembrare eccessivo per un giovanotto di belle speranze, risulta ora effettivamente al di sotto del valore del ragazzo.

Khvicha è giovane (ha appena 23 anni), ed è inevitabile che il suo manager provi a ottenere il massimo in sede contrattuale in un momento d’oro per il ragazzo, che ha fatto il suo nonostante la pessima stagione della squadra.

Che farà ADL

Insomma, il presidente sa bene che dovrà fare di tutto per trattenere il gioiello più brillante della sua squadra, considerando anche che deve vendere necessariamente Osimhen, che ha un contratto troppo oneroso per le economie partenopee.

Ecco quindi che dovrà adeguare il suo stipendio a quelli di un top player.

De Laurentis sembra disponibile ad arrivare anche a circa 4 milioni comprensivi di bonus ma il procuratore spinge per averne sei.