fbpx

Spal-Napoli 1-2: “Mario Rui regala i tre punti agli azzurri”

Spal-Napoli

Spal-Napoli: gli uomini di Ancelotti vincono allo scadere in un match combattuto. Allan ovunque, Meret migliore in campo.

 

Spal-Napoli, match valido per la giornata numero trentasei del campionato di Serie A 2018/2019, ha visto il successo in trasferta per i ragazzi allenati da Carlo Ancelotti.

Il Napoli e la Spal, privi di reali motivazioni, hanno dato vita ad una partita non bellissima nei contenuti qualitativi, ma intensa.

Gli azzurri, pur non brillando, hanno gestito meglio il primo tempo rispetto ad una Spal timida e troppo riguardosa nei confronti dei partenopei.

Milik e compagni hanno riproposto il leit motiv che li accompagna da parecchio tempo a questa parte: tanto gioco costruito poche occasioni finalizzate.

La sintesi di questo momento sono state le occasioni sprecate da Younes, altra prestazione positiva la sua anche se con un inizio un po’ timido, Callejon e Milik.

Proprio l’attaccante polacco, pronti via, ha avuto il merito di aggiornare la singolare collezione di pali stagionali del Napoli: ventisette.

La fortuna non bacia i partenopei che forse, in questa partita e in tutta la stagione, avrebbero potuto raccogliere qualcosa di più con una sorte meno avversa.

Il primo tempo di Spal-Napoli si conclude sullo zero a zero ma con gli ospiti che avrebbero meritato qualcosa in più.

La ripresa si apre con l’immediato vantaggio del Napoli.

Younes serve il pallone ad Allan che, con stop a seguire e tiro a giro, segna la sua prima rete stagionale.

Il Napoli avrebbe anche l’opportunità di raddoppiare ma, un po’ di imprecisione, ed un po’ la giornata di grazia di Viviano, hanno impedito che questo accadesse.

Il calcio è strano, si sa, ed infatti, dall’ipotetico raddoppio del Napoli si è arrivati al pareggio della Spal.

I ragazzi di Semplici crescono ed insistono; il pareggio arriva sul rigore tirato da Petagna.

Meret, straordinario precedentemente in almeno un altro paio di occasioni, intuisce il tiro del centravanti della Spal ma non riesce ad opporsi totalmente.

Il pareggio della Spal è risultato essere abbastanza meritato, soprattutto per i minuti che hanno preceduto il penalty per i padroni di casa.

Il Napoli, aiutato anche da un miracoloso Meret, resta in partita ed ha la forza di crederci fino all’ultimo.

Allo scadere, Mario Rui, in una sortita offensiva, dopo una triangolazione con Allan, trova un tiro potete e preciso che trafigge la porta difesa da Viviano.

L’estremo difensore spallino questa volta non può nulla.

Nei quattro minuti di recupero decretati dalla terna arbitrale c’è ancora il tempo per le emozioni.

Esordio per Gaetano, talento della Primavera partenopea, che entra in campo al posto di Callejon. Passato, presente e futuro del Napoli tutto in una sostituzione.

Spal-Napoli, ottimo banco di prova in vista del Match casalingo contro l’Inter, finisce 1-2 per gli azzurri.

Il Napoli ringrazia Allan, l’insolito goleador Mario Rui e, soprattutto, un miracoloso Meret. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.