fbpx

Moviola GdS: c’era un calcio di rigore per i nerazzurri

cade il vincolo territoriale

Una sola macchia nella direzione di Doveri: manca un rigore all’Inter

Moviola GdS di Napoli-Inter: c’era un calcio di rigore per i nerazzurri.

L’Inter espugna il campo del Napoli, tabù per quasi 23 anni, e risponde al successo della Juventus. Pochi episodi dubbi nel corso del match, direzione di gara positiva per l’arbitro DoveriLa Gazzetta dello Sport lo promuove, ma sottolinea un errore: “Piccola sbavatura proprio nel finale per Doveri, che aveva diretto con piglio per 90’ una partita combattuta. L’errore avviene nel recupero sul contropiede di Lautaro, che salta Meret e poi va a contatto con Di Lorenzo. Il difensore del Napoli tocca prima la gamba dell’argentino e solo poi il pallone. Era rigore per i nerazzurri. Poco da eccepire invece sui cinque cartellini gialli comminati ai giocatori dell’Inter: pesanti quelli a Barella (entrataccia rude su Allan a metà campo) e Skriniar (sbracciata lontano dalla palla per impedire a Mario Rui di seguire il contropiede dei compagni), diffidati, che salteranno la prossima gara con l’Atalanta. Piccola protesta del Napoli al 24 s.t.: Barella già ammonito trattiene Callejon, ma non ci sono i presupposti per il secondo giallo. Ammoniti anche Conte ed Esposito dalla panchina, dopo un parapiglia con Allan“.

L’ex arbitro Luca Marelli si esprime sul possibile calcio di rigore per i nerazzurri: “Al minuto 91 l’Inter reclama un calcio di rigore per un contatto tra Di Lorenzo e Lautaro: Di Lorenzo tocca il pallone con il piede sinistro ma, contemporaneamente, la gamba sinistra di Lautaro con la sua gamba destra. Episodio al limite e che si presta ad interpretazioni differenti, molto difficile esprimere un giudizio non discutibile. A mio parere è legittimo lasciar correre, non vedo un contatto di particolare rilevanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *