fbpx

CM.com – Il Napoli pensa a Pessina del Verona come rinforzo per il centrocampo. Sul giocatore anche Roma e Valencia

Calciomercato.com – Il Napoli pensa a Pessina del Verona come rinforzo per il centrocampo. Sul giocatore anche Roma e Valencia

Calciomercato.com – Il Napoli pensa a Pessina del Verona come rinforzo per il centrocampo. Sul giocatore anche Roma e Valencia, ma il Milan ha un vantaggio. I dettagli

Matteo Pessina è uno dei tanti talenti esplosi nella stagione magica del Verona di Juric. Il centrocampista scuola Milan ha segnato finora 7 goal attirando l’attenzione di tanti club. Il giocatore è di proprietà dell’Atalanta e proprio la Dea lo riporterà alla base al termine della stagione, ma inevitabilmente Pessina diventerà oggetto di mercato: secondo quanto riportato da calciomercato.com, il giocatore avrebbe voglia di tornare al Milan dove è partita la sua avventura nel calcio dei grandi, con il club rossonero che avrebbe anche il 50% di introti sulla futura rivendita, e quindi pagherebbe il giocatore la metà.

Tuttavia il Milan non ha ancora mostrato interesse concreto verso il calciatore, in quanto fino a pochi giorni fa concentrato nella scelta del nuovo allenatore. Sono altri, invece, i club interessati a Pessina. Tra questi il Napoli di De Laurentiis che già da alcune settimane ha puntato i suoi radar sul centrocampista brianzolo. Il giovane ha lo stesso procuratore di Petagna, acquistato a gennaio dagli azzurri. Il ds Giuntoli potrebbe così sfruttare gli ottimi rapporti con l’agente del giocatore per portare a casa il colpo. Pessina sarebbe una mezz’ala perfetta per Gattuso.

Il club azzurro però dovrà muoversi alla svelta se vuole aggiudicarsi il veronese. Sulle sue tracce, infatti, ci sono già diverse concorrenti. Oltre all’Atalanta, detentrice del cartellino, che potrebbe tenersi in casa il gioiellino; al Milan, che ha una corsia preferenziale; Roma e Valencia sono dirette interessate al centrocampista 23enne. Un motivo in più per spingere la società di De Laurentiis ad affrettare i tempi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *