fbpx

Sky – Napoli in emergenza contro l’Atalanta: la probabile formazione degli azzurri al Gewiss Stadium

Gattuso patto con la squadra

Sky – Napoli in emergenza contro l’Atalanta: la probabile formazione degli azzurri al Gewiss Stadium

Sky – Napoli in emergenza contro l’Atalanta: la probabile formazione degli azzurri al Gewiss Stadium

Questa sera alle ore 20,45 andrà in scena la semifinale di ritorno tra Atalanta e Napoli. All’andata gli azzurri sono riusciti a contenere i bergamaschi, impattando il risultato su un prezioso zero a zero. Stasera agli uomini di Gattuso servirà qualcosa in più. Il Napoli può contare su due risultati su tre, ma deve trovare necessariamente la via del goal. Nonostante le assenze e una difesa da reinventare, Gattuso proverà a conquistare la sua seconda finale di fila sulla panchina del Napoli.

Rispetto al match di mercoledì scorso, Gattuso sembra orientato a schierare il 4-3-3: in porta confermato Ospina; in difesa ci sarà la coppia inedita Rrhamani-Maksimovic con Di Lorenzo e Hysaj sulle fasce. A centrocampo Bakayoko potrebbe agire da centrale, con Elmas e Zielinski ai suoi lati; la novità riguarda l’attacco azzurro, con Osimhen che dovrebbe giocare titolare dopo tre mesi dall’ultima volta, mentre gli esterni offensivi saranno Lozano e Insigne.

Questa la probabile formazione secondo Sky Sport:

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrhamani, Maksimovic, Hysaj; Elmas, Bakayoko, Zielinski; Lozano, Osimhen, Insigne.

Appuntamento alle ore 20,45 in diretta Rai.

Partita molto delicata, tanto da spingere Rino Gattuso a fare un discorso alla squadra prima della partenza in direzione Bergamo. La Gazzetta dello Sport in edicola si sofferma su questo episodio. “In gioco – si legge – c’è anche il futuro di Rino Gattuso oltre che l’onore del club, un risultato negativo getterebbe nello sconforto l’intero ambiente napoletano a tre giorni dalla sfida contro la Juventus, al Maradona. Gattuso ne ha parlato con i giocatori in queste ore di vigilia, ha provato a scuotere quelli più fragili caratterialmente, mentre ha chiesto maggiore determinazione ai senatori, a coloro che hanno una maggiore esperienza e che, magari, hanno già vissuto situazioni del genere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *