fbpx

Sassuolo-Napoli che Kvaraviglia tra Victor aggiusta tutto e “non ne potevamo conservare qualcuno per domenica?” – Le pillole del campionato del Napoli

Sassuolo-Napoli regala tre punti d’oro agli azzurri che vincono in rimonta 6-1 pronti ad affrontare con grande carica e fiducia domenica sera la Juventus al Maradona.

Sassuolo-Napoli è il raggio di sole che non ti aspetti dopo una lunga giornata di pioggia, come quella battente che ha colpito il Mapei Stadium al contempo senza mai impedire al settore ospiti azzurrissimo di incitare e sospingere Meret e compagni alla vittoria. Un 6-1 in rimonta storico in un’annata dove fino ad ora si è fatto fatica a vincere, a segnare tanto e anche convincere, con la cura Calzona che sta già dando i primi frutti. Splendida tripletta per Osimhen, doppietta per un Kvara ritrovato e la preziosa rete di Rrahmani  spianano la strada al big match di domenica al Maradona contro la Juventus a caccia di punti per inseguire l’Inter in fuga. Ma non solo questioni di campo: aneddoti, curiosità e le voci dei protagonisti nelle consuete Pillole del Campionato del Napoli!

..E ci mancava solo Racic

Sassuolo-Napoli dà il via a una settimana molto, troppo al cardiopalma. Sotto la battente pioggia del Mapei Stadium gli azzurri partono con grande grinta, collezionando in pochi minuti numerose azioni offensive. Anche l’undici titolare sembra ben schierato e motivato, almeno fino al 17′ quando Racic tornato titolare in neroverde, indovina la traiettoria perfetta per beffare Meret nell’unico tiro, lento, dei neroverdi. Non è possibile, gira sempre tutto storto (LE PAROLE DI BIGICA). Ma lì dove il mai una gioia era ormai costante distraendo persino sul prosieguo del match qualcosa è incredibilmente cambiato, anticipando di un mese la grande Pasqua di Resurrezione.

Victor aggiusta tutto

Prima di passare agli ampi sorrisi quasi inaspettati del primo tempo della partita, un altro episodio ha strappato un momento di grande ilarità. È poco dopo la mezz’ora che Kvara prova l’eurogol da centrocampo, vedendo Consigli fuori dai pali: il suo tiro si invola morbido verso la porta, esce e poi rientra. Ma non è gol, non è possibile. Cosa è successo? L’estremo difensore neroverde aggrappandosi alla rete l’aveva bucata, consentendo così il ritorno della sfera in porta. Ma bisogna far presto, c’è una partita da salvare. Ed ecco Victor Osimhen versione aggiustatutto che con grandissimi sorrisi prende il nastro adesivo e la ripara in tempi record, pronta a farla gonfiare presto ancora, ancora e ancora. Uomo ovunque. 

Riavvolgi nastro: Napoli 2022/2023

Quello che succederà di lì a poco ha dell’incredibile, con una macchina del tempo che deciso di riavvolgere velocemente il nastro di una videocassetta azzurra datata 2022/2023. È un mercoledì qualsiasi del campionato quando il Napoli spallettiano si appresta ad affrontare una qualsivoglia avversaria, andrebbe bene persino la Juventus. E sotto la battente pioggia prende un gol poi ne fa uno, due, tre, quattro, cinque…persino sei. Ma non sparando sulla croce rossa bensì giocando bene, con una manovra fluida, tocchi di prima, costruzione dal basso, empatia tra compagni, altruismo ma anche tanto cinismo. Cosa è accaduto? A volte è meglio farsi meno domande e godersi il momento: perchè quel triangolino è ancora lì, sul petto di Di Lorenzo e compagni ed è pronto per essere nuovamente onorato (LE PAROLE DI CALZONA). 

Kvaraviglia

Se Victor Osimhen tra una rete rotta e una mascherina messa e tolta ha segnato ben tre gol per la gioia dei tifosi che esultavano nel settore ospiti del Mapei sotto la pioggia, la gara ha visto un altro protagonista mooolto importante. Non solo Amir Rrahmani con la rete dell’istantaneo pari ma finalmente un Kvaratskhelia che è tornato ad essere un brillante 77, “sciolto e disinvolto”. Il suo gemello timoroso, nervoso e svogliato ha lasciato spazio finalmente al diamante grezzo che tutti conosciamo, dispensando un calcio allegro, divertente e ricco di fantasia, quella che solo i campioni hanno innata nei piedi e nella testa (LE PAGELLE). Bentornato Kvhicha e adesso non andare più via!

Vi vogliamo così

Sassuolo-Napoli ha regalato agli azzurri e ai tifosi un pomeriggio davvero indimenticabile. E le risposte più belle non sono giunte soltanto dal campo ma anche dagli spalti gremiti di cuori azzurri così come nel settore ospiti, nonostante l’orario molto particolare, il turno infrasettimanale e il meteo poco amico. Non hanno mai smesso un minuto di incitare Meret e compagni, così come non hanno mai valutato neanche per un secondo di non prendere parte alla trasferta, nonostante il momento difficile. E non è un caso che il Maradona sia già quasi sold out per il big match di domenica al cospetto della Juventus a conferma che nulla, proprio nulla può scalfire l’amore dei supporter partenopei con la loro squadra del cuore. C’è solo una domanda che fa eco in queste ore: “Non potevano conservare qualche gol per domenica?” In attesa della riposta del campo, alla prossima con le Pillole del Campionato del Napoli!

Alessia Bartiromo
RIPRODUZIONE RISERVATA