fbpx

Garics: ”Insigne via dal Napoli? Sarebbe una grande perdita, ma comandano i soldi”

Garics

Garics: lui è napoletano ed è un prodotto di Napoli e del Napoli. Deve raccogliere l’eredità di Hamsik e se andasse via sarebbe un’altra grande perdita. Ormai non ci sono più bandiere nel calcio moderno, ci sono troppi soldi che girano

György Garics, a Radio Sportiva, ha parlato del match di ritorno di Europa League Salisburgo Napoli e del campionato.
Queste le parole dell’ex difensore del Napoli:

Sul Napoli

 “Si è costruito un grande vantaggio con il Salisburgo nella partita di andata ed ero convinto che non avrebbe avuto difficoltà. Il campionato italiano è senza dubbio un’altra cosa rispetto a quello austriaco e Juve e Napoli sono due eccellenze. Mi aspettavo che ci fosse parecchio divario fra le due squadre”.

Sull’Europa League

“Fallire la conquista del torneo sarebbe un problema per il Napoli. Spero che possa farcela, perché è un trofeo importante ma troppo spesso snobbato dalle squadre italiane, che per molto tempo ha fatto invece la fortuna di squadre di altre nazioni”.

Su Insigne

“Lui è napoletano ed è un prodotto di Napoli e del Napoli. Deve raccogliere l’eredità di Hamsik e se andasse via sarebbe un’altra grande perdita. Ormai non ci sono più bandiere nel calcio moderno, ci sono troppi soldi che girano. A questo punto bisognerà capire che tipo di politica vuole fare la società e il Presidente De Laurentiis”.

Sul Bologna

“Era fondamentale vincere con il Cagliari, quasi un’ultima chiamata. Ora è stato riaperto il discorso e ci sono ancora diversi scontri diretti. Sarà tosta fino alla fine e nessuno vuole retrocedere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.