fbpx

Napoli, De Laurentiis: ”Bilancio positivissimo. Grazie ad Ancelotti che…”

De Laurentiis

De Laurentiis: è stato un anno dove abbiamo, grazie ad Ancelotti, sperimentato tutte le potenzialità di tutti i giocatori che avevamo a disposizione

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, entrando al vertice tra Figc e delegazione cinese a via Allegri a Roma, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Il bilancio per il Napoli è positivissimo perché  con un cambio di allenatore si cambia mentalità di gioco- riporta Sport Mediaset- E’ stato un anno dove abbiamo, grazie ad Ancelotti, sperimentato le potenzialità di tutti i giocatori che avevamo a disposizione.

Quindi abbiamo anche fatto tesoro di chi è più idoneo  per un gioco ancelottiano e chi invece, pur essendo un grandissimo campione di grandi prospettive, forse è meglio che giochi da qualche altra parte.

Virus dei giocatori della Polonia? Ci sarebbe molto da discutere su queste partite delle nazionali, io sono per avere delle interruzioni, fa bene interrompere il campionato, con la testa bisogna resettare, però sarebbe meglio andare in vacanza invece di fare delle partite che sono delle amichevoli. Ah sono di qualificazione? Ah beh, allora sono necessarie ma qualcuna era anche amichevole, quelle si potevano evitare”.

Cina? Io sono sempre stato per la Cina, sono anni che predico un’apertura. Vorrebbero che il calcio sostituisse il ping pong, cosa che non è entrata nel concetto delle famiglie cinesi. Non è cosi semplice far diventare campioni in un posto dopo il calcio viene masticato poco. Con Lippi e Cannavaro hanno fatto grandi progressi. Il mondo è spostabile verso oriente, c’è molto da lavorare ed investire, cooperare.

La Serie A in Cina? Mentre alcuni club sono stati molto vicino a Charlie Stillitano (organizzatore dell’International Champions Cup, ndr) in questa organizzazione canadese-americana ed orientale, io ho sempre immaginato che il periodo estivo servisse per mettere carburante nel calciatori e non il circo, ho sempre rifiutato intrioiti importanti, o si fa il circo e ci si prepara per il prossimo campionato. Io approfitterei del mese di agosto per iniziare con un assaggio di qualche nostra partita di cartello in giro per l’Europa.

Se ci potessimo far dare un bellissimo stadio a Parigi, un altro a Londra, un altro a Berlino, a Madrid o a Barcellona, perché non cominciare lì il nostro campionato? Non tradiremmo i tifosi perchè sarebbero tutti a mollo e in quel mese abbandonano le città”. Conclude De Laurentiis.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.