fbpx

Una domenica senza calcio, senza Napoli

Perego

La sosta delle nazionali “appiattisce” la domenica dei tifosi, regalando un fine settimana, una domenica, senza calcio o meglio senza Napoli.

Le giornate iniziano ad allungarsi, il sole è alto, i fiori iniziano a sbocciare. Questo preannuncia l’inizio della primavera. Con essa alle porte i tifosi sanno bene che la stagione calcistica sta volgendo al termine. 

Infatti, con la fine del mese di marzo i tifosi del Napoli, e non solo, iniziano a capire che le domeniche ricche di calcio stanno per lasciare spazio alle giornate al centro commerciale, al sole ed al mare. 

Durante l’ultima sosta per le nazionali si giunge a questa consapevolezza che lascia spazio alla “follia” che anticipa l’abbandono del calcio verso il tifoso. 

Quando poi arriva la fine del campionato i sentimenti si amplificano, il calcio manca, il Napoli manca.

Iniziano così i ritiri e le vacanze. A questo punto qualsiasi spunto diventa una “scusa” per poter informarsi sulla propria squadra. le domande frequenti sono sempre le stesse, anno dopo anno, estate dopo estate: Chi compriamo? Quando escono i calendari? Quando ricomincia il campionato?

Il tifoso o meglio l’uomo che “vive di calcio” non vive serenamente questo periodo, l’ansia la fa da padrona e si ritrova a spulciare le pagine calcistiche online e legge i vari quotidiani sportivi nutrendosi di calcio come se stesse (se? lo è sicuramente) in astinenza. 

Quasi come non importasse che con l’inizio del campionato terminano anche le ferie dal lavoro, il tifoso aspetta che la Serie A ricominci, che i giocatori del Napoli scendano nuovamente in campo per infiammare i propri cuori. 

Il calcio resta uno degli sport in grado di legare le persone, riesce a non far pesare il passare del tempo, riesce a rendere i lavoratori “felici” del termine delle ferie. 

Il cacio è anche questo. Il calcio è un pezzo importante della nostra vita. 

Intanto godiamoci questa fase finale, sia del campionato italiano (quasi già segnato ndr), sia delle coppe europee in cui il Napoli è ancora protagonista. Si giocherà tutto nei quarti di finale contro l’Arsenal

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.