fbpx

Gasparri: “Roma-Napoli? Non vedo perchè il match debba rappresentare un rischio”

Stadio Olimpico Roma

Gasparri: Roma-Napoli alle 15:00? Sull’ordine pubblico ci sono sempre tante tesi, io sono per il vigilare sempre e comunque. E’ chiaro che in notturna ci sono più problemi, ma spero che domenica i toni siano tranquilli

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione in onda su Radio CRC, è intervenuto Maurizio Gasparri, per parlare del match di domenica tra la Roma ed il Napoli e di altri argomenti.

Queste le parole del Senatore:

“Roma-Napoli alle 15:00? Sull’ordine pubblico ci sono sempre tante tesi, io sono per il vigilare sempre e comunque. E’ chiaro che in notturna ci sono più problemi, ma spero che domenica i toni siano tranquilli. Da tifoso romanista ho sempre ricordato folklore per questa sfida, poi ci sono stati dei risvolti violenti tra le due tifoserie, senza una ragione specifica. Il Derby del Sud prima era un appuntamento di tutto rispetto e assolutamente gioioso.

La partita di domenica sarà svuotata di significato, con la sola Roma impegnata realmente in un obiettivo in campionato. Ancelotti poi è un personaggio caro al pubblico di Roma, protagonista di uno Scudetto ed è stato un simbolo di quella squadra.

Non vedo ragioni per cui il match di domenica debba rappresentare un rischio. Lo stadio a Roma? Un’opera del genere richiede grande sforzo e amministrazioni capaci ed energiche. Adesso la città non mi sembra pronta per una cosa del genere, è meglio archiviare l’argomento, tanto non si farà, così ci liberiamo anche di Pallotta che sembra avere interesse solo in questo impianto.

Le Olimpiadi? La Raggi non potrebbe organizzare un torneo di bocce, figuriamoci una competizione del genere. Le nostre amministrazioni non sono state capace di organizzare qualcosa di tale portata, poi con i Cinque Stelle c’è stato il trionfo dell’incompetenza e della disorganizzazione.

Monchi? Mi ha deluso, me lo aspettavo protagonista, ma comunque Sabatini è stato peggio, con compravendite misteriose da meritare approfondimenti. Senza Champions, per la Roma sarebbe un disastro, abbiamo bisogno di battere il Napoli, tanto ormai è secondo, chi lo tocca… De Laurentiis? E’ un presidente energico, che può piacere o meno, ma fa il suo e merita rispetto per la sua saggezza. Lo stimo molto personalmente. Qualche partita di Serie A in Cina? Ma se le guardino in televisione, non mi sembra possibile come ipotesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.