fbpx

Napoli – Genoa, sfida con l’Arsenal, Insigne leader, Vinicius e mercato di gennaio a ‘Un Calcio Alla Radio’

Insigne - Napoli

Genta: “Le partite da non sbagliare sono quelle contro l’Arsenal. L’obiettivo è chiaro”

Opinionisti e giornalisti sono intervenuti in diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione in onda su Radio CRC, per parlare del Napoli, di Ancelotti, del match che gli azzurri disputeranno domenica contro il Genoa, dell’Arsenal e di altro.

Questi i loro interventi riportati da casanapoli.net:

Pippo Russo: “il Napoli ha pagato Vinicius 4 milioni quando ne avrebbe dovuti pagare 3 mln e 300 mila euro. C’è stata una C’è stata una commissione del 33% in cui ha guadagnato molto solo Jorge Mendes ”
Pippo Russo, Calciomercato.com: “Emerge che il costo reale di Vinicius sarebbe dovuto essere di 3mln e 300 mentre il Napoli ne ha pagati 4 mln perchè è stata data una commissione del 33%. In pratica, Mendes ha ricevuto circa 2 milioni di commissione. E’ definibile come un’anomalia purtroppo frequente nel calcio moderno. Il rapporto con Jorge Mendes con il Napoli è più che consolidato tant’è che l’anno scorso propose Cristiano Ronaldo anche al Napoli. Ormai, Mendes ha trovato una sponda molto forte nella Juventus”.

Mimmo Malfitano: “Insigne? Non lo cederei perchè con Ancelotti può diventare leader”
Mimmo Malfitano, Gazzetta dello Sport: “Su Insigne ho la mia idea. Per me non è un fuoriclasse perchè, nonostante le sue qualità elevate, possiede un carattere in campo che non sposta gli equlibri delle partite. Nei momenti clou della stagione ci devi essere e Insigne molte volte sparisce. Tra essere un giocatore di qualità, giocatore determinante e di talento ce ne passa.

Credo nelle qualità di Insigne ma per essere il talento del calcio italiano deve essere risolutivo. Poi, se Mancini lo considera un punto fermo della Nazionale non è l’ultimo arrivato.

Non faccio parte della parte che vorrebbe la cessione di Insigne da parte del Napoli perchè un allenatore capace come Ancelotti saprà trarre il massimo da Lorenzo per farlo diventare un leader a tutti gli effetti. Insigne non può abbattersi con le critiche dell’ambiente; deve giocare e dimostrare. E’ arrivato nell’età matura per poter affrontare delle responsabilità. E’ capitano ed è arrivato il momento di maturare sul piano caratteriale”. 

Carlo Genta: “Le partite da non sbagliare sono quelle contro l’Arsenal. L’obiettivo è chiaro”
Carlo Genta, Radio24: “Quando riempi lo stadio devi essere felice. Forse, il primo anno di Ancelotti meritava più attenzione. Il pubblico di Napoli, si è abituato alle acque in cui è e forse, ci sono troppe vedove di Sarri.

Però se vuoi vincere, devi prendere un allenatore come Ancelotti. Continuo a pensare che la sua vera squadra si vedrà l’anno prossimo. Ha condotto una stagione molto buona con una squadra a fine ciclo e il meglio deve ancora venire se prosegue la corsa in Europa League. Le partite da non sbagliare sono quelle con l’Arsenal; bisogna guardare più largo per affrontare al meglio l’Europa. L’obiettivo è realistico e ben chiaro”.

Marco Liguori: “Il Genoa a Napoli per un punto e per prepararsi al derby della Lanterna”
Marco Liguori, PianetaGenoa1893: “Purtroppo per il Genoa è un periodo tormentato. Sembrava avviato un finale di campionato tranquillo e invece, no. Il Genoa dovrebbe cogliere almeno un punto a Napoli per poi, vincere il derby contro la Sampdoria.

I problemi sono due: modulo e formazione. Al Genoa manca il giocatore dai piedi buoni; in attacco confermati Kouamè e Zagabria. In difesa ci sono due squalificati e lì bisognerà trovare una soluzione”. 

Massimo De Luca: “Lottiamo per vincere nonostante quanto accaduto il 20 Marzo”
Massimo De Luca, K Napoli Ca5: “Il derby è sempre una partita a parte. Vogliamo vincere per consolidare il nostro terzo posto. Sicuramente ci saranno degli strascichi. La situazione del 20 Marzo è complicata e il  Napoli continua la prassi legale.

Abbiamo una squadra per giocarcela con tutti. Lavoriamo tutto l’anno per giocare la competizione e vedercela portare via fa male. Avere un allenatore che ha vinto tanto è un motivo in più per continuare a lottare”.

Alvise Cagnazzo: “L’Arsenal è più forte del Napoli ma è una squadra senza identità. Malcuit piace molto in Inghilterra mentre Verdi è stato bocciato”
Alvise Cagnazzo, The Sun: “La Uefa diventa un obiettivo importante per la prossima stagione anche per l’Arsenal. Oggi, l’Arsenal è un ibrido e vive senza un vero gioco. E’ la squadra meno inglese che può affrontare il Napoli. L’Arsenal è forte e molto di più di altre squadre e del Napoli.

In Inghilterra hanno molto rispetto di Ancelotti ma non si spiegano la cifra spesa per Verdi dal Napoli. C’è curiosità nel vedere quei giocatori già bocciati in Inghilterra. Quando spendi tanto si rischia o prendi un fenomeno.

Un giocatore che piace all’Arsenal è Malcuit. Il Napoli ha fatto bene a puntare su di un portiere italiano ma Meret non vale tutti i soldi spesi. Il Napoli deve rompere la barriera del suono dei 40 milioni. Se non spendi non spandi, m’insegnano”.

Umberto Chiariello: “Napoli frenata incredibile dopo il non mercato di gennaio”
Editoradio di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC: “Tutti dicono che Insigne deve andarsene e poi, arriva Empoli che fa riscoprire quanto pesa l’assenza del capitano. Nelle ultime 8 giornate di campionato il Napoli, starebbe a metà campionato perchè ha conquistato solo 12 punti.

Basta il pensiero dell’Europa League per decifrare questo calo? Ancelotti ha molto da riflettere per arrivare a giocare con l’Arsenal. Aver smontato il centrocampo con Hamsik e Rog non è stata un’ottima soluzione. Resto un sostenitore di Rog perchè sono convinto che non abbiamo visto il suo meglio ma comunque ci sarebbe servito”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.