fbpx

Scozzafava, Vigliotti, Giordano, Marchetti e Giugliano a Radio Marte sul Napoli

Giordano: ci sono le fazioni: quelli che stanno con De Laurentiis e quelli che stanno contro De Laurentiis, quelli che stanno con Sarri e quelli contro Sarri, ma non vi è una ragione per cui ciò accade

A Radio Marte, nel corso di ‘Marte Sport Live’, sono intervenuti Scozzafava, Vigliotti, Giordano, Marchetti e Giugliano per parlare del Napoli, del mercato del club azzurro, delle contestazioni dei tifosi azzurri e di altro.

Questi i loro interventi riportati da casanapoli.net:

Monica Scozzafava, giornalista:  “Spesso si definisce De Laurentiis una persona con idee sopra le righe, con idee rivoluzionarie. Il presidente vorrebbe cambiare alcune regole delle competizioni europee, ma si allontana dal format ipotizzato di una Superlega: porterà al tavolo dell’Eca le sue idee, con tanto buon senso.

De Laurentiis vuole un torneo che si svolga durante la settimana, senza toccare i canoni dei campionati, con le prime 7 squadre di ogni nazione a partecipare. Pirateria? Va combattuta. I giovani? Vero che stanno sempre davanti alla tv. L’Eca non è un nemico di De Laurentiis, così come non è alleato di Tebas: cercherà di mediare tra le due posizioni.

Tifosi scontenti? Non si riferiscono alla squadra, non perdonano a De Laurentiis di aver alzato un muro di fronte alla tifoseria organizzata, seppur arrivando a estremismi come la maglia restituita a Callejon.

Combattere la società significa contestare anche la squadra, non per il secondo posto nonostante i 17 punti in meno della Juve. Le aspettative erano maggiori. Insigne? Parleremo di lui quando arriverà un’offerta che ad oggi manca”.

Gianluca Vigliotti, giornalista:  “Prospettiva Champions? Il Napoli è messo leggermente peggio rispetto alla scorsa stagione, gli azzurri sono 15esimi e insidiati dal Tottenham che però dovrebbe essere eliminato dall’Ajax.

Chi può estromettere il Napoli dalla seconda fascia, oltre gli Spurs? La Roma o il Siviglia se si qualificano, entrambe però hanno ritardo dal quarto posto nei rispettivi campionati. San Paolo semi vuoto? Fotografia surreale del momento, nonostante i 10 anni d’Europa e 4 consecutivi in Champions.

Esiste la disaffezione, le aspettative create da un recente e grande Napoli non è sbocciato. La mancanza di obiettivi e di motivazioni pesa sul dato degli spettatori, sono lontani i tempi di 80 e 100mila negli anni ’80. Inspiegabilmente ieri col Cagliari faceva anche freddo”.

Antonio Giordano, giornalista: “Ci sono le fazioni: quelli che stanno con De Laurentiis e quelli che stanno contro De Laurentiis, quelli che stanno con Sarri e quelli contro Sarri, ma non vi è una ragione per cui ciò accade.

Pensavo che un secondo posto contasse e invece no e mi chiedo cosa accade altrove, dove non c’è secondo posto, non c’è Champions, non ci sono quarti di finale di Europa League.Abbiamo raggiunto dei livelli di criticità che vanno al di là del buonsenso, ma questo non è un problema napoletano perchè investe chiunque.

Questo è il miglior decennio della storia del Napoli ed è difficile farlo comprendere. Non è successo nulla di catastrofico, non ha mai rischiato la serie B e non ha mai rischiato di non andare in Europa”.

Luca Marchetti, giornalista “Di offerte per Insigne ne possono arrivare, ma ho buone sensazioni circa la sua permanenza. Anche ieri ho ribadito il suo senso di appartenenza con la città e la squadra e momenti di difficoltà ce ne sono stati e ce ne saranno, ma è stata una settimana importante perchè l’incontro chiarificatore ha portato un po’ di serenità.

Se parleremo di Insigne, credo che lo faremo in termini di rinnovo anche perchè per andare a prendere un calciatore del genere, devi investire non poco.

Nella prima parte del campionato Verdi è stato infortunato, nella seconda parte della stagione invece, non abbiamo visto il miglior Napoli per cui credo che bisogna ancora aspettarlo. Oltretutto, bisogna difendere l’investimento anche perchè non è un brocco.

Era evidente già ad inizio stagione che il Napoli non avesse il killer in area di rigore. Lozano che è sulla bocca di tutti, non è un killer, non è quel giocatore che butta dentro tutti i palloni e trovare un killer da Napoli non è complicato perchè poi il calciatore deve giocare bene, saper leggere le pressioni e non è un problema di costo, ma piuttosto di ingaggio.

Zapata ha dimostrato di essere un killer in area di rigore, ma ai giocatori dell’Atalanta spesso accade che vanno fuori da Bergamo e non rendono allo stesso modo.

Trippier è una possibilità perchè potrebbe andare via da Londra e al Napoli servono i terzini. Si parla anche di Mendy per cui il Napoli sta puntando giocatori di fascia A.

Manolas piace a molti, anche al Napoli, ma il suo futuro lo decide la Roma. Se è costretta a vendere, Manolas è uno dei maggiori indiziati ad andar via ed è uno dei pochi che sanno interpretare il ruolo con continuità, qualità ed esperienza e se il Napoli dovesse interessarsi, avrebbe una notevole concorrenza”.

Luciano Giugliano, attore: “Vedere il San Paolo semi vuoto fa sempre male al cuore perchè poi quando è piano, viene un colpo al cuore. I motivi per cui non vanno tutti i tifosi allo stadio credo vadano cercati anche nella delusione perchè dopo gli ultimi anni vissuti ad altissimi livelli, quest’anno si è detto troppo presto addio allo Scudetto. Detto questo, ogni anno ci sorprendiamo per l’enorme lavoro del Napoli perchè si parte sempre in sordina”.

 

 

 

 

 

Casanapoli è un contenitore di notizie online sulla squadra del Napoli e il mondo che le ruota ogni giorno intorno. Non solo calcio per casanapoli.net da quando è online anche la sezione cronaca. I nostri redattori riportano e commentano quanto accade a tutti i protagonisti e non solo. Una giovane redazione sempre pronta a seguire, riportare e commentare il percorso della nostra amata squadra. Online sul giornale, in televisione, sul web ed in radio. Seguiteci anche sui social: Twitter, Facebook e Instagram. Seguiteci per tutti gli aggiornamenti su Casanapoli.net. Scozzafava Scozzafava Scozzafava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *