fbpx

Koulibaly: il giallo sulla clausola rescissoria. La spiegazione de “Il Mattino”

Koulibaly e la permanenza all’ombra del Vesuvio. L’edizione odierna de “Il Mattino” svela un retroscena riguardante la clasuola rescissoria del senegalese.

Il quotidiano, oggi in edicola, spiega come ci sia un giallo sulla clausola rescissoria da circa 150 mln di euro di Koulibaly.

Ad inizio settembre 2018, l’oro nero di Napoli, Kalidou Koulibaly  ha rinnovato il proprio contratto.

Il nuovo contratto stipulato dalla Società Partenopea col difensore allunga la scadenza al termine della stagione 2022/2023. L’ingaggio aumentato a circa 7 milioni a stagione.

Per blindare uno dei difensori più forti d’Europa, Il Club Partenopeo ha inserito nel contratto una clausola  rescissoria da circa 150 milioni di euro.  Tale clausola è valida solo per l’estero e solo a partire dall’estate del 2020.

Purtuttavia secondo l’edizione odierna del Mattino, oggi in edicola emergerebbe altro  “la clausola da 150 mln può essere esercitata subito anche in Italia. All’estero il difensore piace al Manchester City mentre in Italia un pericolo, l’unico è rappresentato dalla Juventus di Sarri” .

Approdato nelle file del Napoli nel 2014 quando fu prelevato per volere di Benitez dal Genk per una cifra irrisoria: poco meno di 8 milioni di Euro.

Il Classe 91’ Kalidou Koulibaly è entrato, a suon di prestazioni, senza alcun dubbio nel gotha del calcio Europeo e considerato attualmente uno dei pilastri del Napoli di Ancelotti.

Insostituibile nel suo ruolo il gigante senegalese dovrebbe restare all’ombra del Vesuvio al 100%. Almeno per quest’anno, visto che ha suscitato anche l’interesse del Real Madrid che sta letteralmente rifondando la squadra.

Considerando l’arrivo di Kostas Manolas, il senegalese insieme al greco, può formare, per forza fisica, capacità di lettura ed esperienza  una delle coppie difensive più forti d’Italia.

Koulibaly rimane uno dei punti fermi del nuovo Napoli targato Ancelotti 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.