fbpx

Gigi Cagni: “Al Napoli serve un attaccante forte negli ultimi 30 metri”

Icardi

Icardi

Gigi Cagni, allenatore, è intervenuto a Radio Marte, nel corso di ‘Marte Sport Live’, parlando dei problemi in attacco del Napoli, facendo particolare riferimento a Mauro Icardi, in uscita dall’Inter.

 

Gigi Cagni, ex allenatore, tra le altre del Napoli, è intervenuto a Radio Marte, parlando dei problemi in attacco del Napoli, facendo particolare riferimento a Mauro Icardi, in uscita dall’Inter.

Secondo Cagni, infatti, l’attaccante argentino scaricato dalla dirigenza nerazzurra, non sarebbe la panacea ai mali in attacco degli azzurri visto poiché non è il suo preferito.

Anche se negli schemi tattici di Ancelotti, potrebbe tranquillamente andare bene, visto che è un attaccante d’area di rigore. L’ex allenatore, infine, dice che i limiti caratteriali dell’argentino potrebbero essere ben gestiti dal tecnico degli azzurri Carletto Ancelotti.

 

Ecco quanto evidenziato dalla Redazione di Casa Napoli:

“Al Napoli serve uno che segni, Milik è bravo ma non è un cecchino. Ancelotti non può aspettare, serve un attaccante forte negli ultimi 30 metri, dopo aver messo a posto difesa e centrocampo.

Icardi? Non è il mio attaccante, lui è solo per l’area di rigore, ma nel 4-4-2 andrebbe bene. Limiti caratteriali? Ancelotti saprebbe gestirlo. Centrocampo a due? Vanno benissimo i giocatori già in rosa più Elmas, il sacrificio deve arrivare dagli esterni. Prima della tattica in ogni caso è importante la qualità e l’attaccamento alla maglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.