fbpx

James Rodriguez punta i piedi: vuole raggiungere Ancelotti al Napoli

James Rodriguez

James Rodriguez insiste: vuole solo il Napoli.

James Rodriguez, tramite il procuratore Mendes, ha fatto sapere al Real Madrid di volersi trasferire al Napoli

Si arricchisce di un nuovo episodio la “telenovela” di mercato in salsa colombiana targata James Rodriguez. L’edizione odierna del Corriere dello Sport, infatti, riporta ulteriori aggiornamenti sul fantasista sudamericano.

Secondo il quotidiano sportivo romano, il fuoriclasse classe 1991 ha ribadito per l’ennesima volta al Real Madrid, tramite l’agente Jorge Mendes, di gradire come unica destinazione Napoli. Avendo tutte le intenzioni di tornare a lavorare con Carlo Ancelotti.

James Rodriguez, infatti, ha parlato più volte con l’allenatore azzurro. Al quale ha assicurato che, in caso di addio alla Casa Blanca, avrebbe accettato l’offerta del club partenopeo.

La situazione però rischia di complicarsi ulteriormente. Infatti i recenti infortuni occorsi a Luka Jovic e Marco Asensio stanno spingendo il presidente delle merengues, Florentino Perez, a valutare l’opportunità di trattenere l’attaccante colombiano per non ritrovarsi con un organico privo di giocatori offensivi di valore.

Quest’idea però non viene condivisa dal tecnico Zinedine Zidane, il quale continua ad affermare di non considerare l’ex Bayern Monaco come parte integrante del suo progetto, chiedendone dunque la cessione.

Il Corriere dello Sport sottolinea che questa però potrebbe essere l’ennesima strategia di Perez per fare in modo che il valore di mercato del 28enne sudamericano non si svaluti: infatti un conto è trattare la vendita di un calciatore ufficialmente in partenza, un altro invece è discutere dell’eventuale cessione di un giocatore confermato dal club di appartenenza.

La cifra richiesta dal Real Madrid al momento è sempre la stessa: 42 milioni di euro. Dall’altro lato, nonostante i tentativi di mediazione di Mendes, nemmeno il Napoli si schioda dalla sua posizione iniziale. Quella del prestito con diritto (e non obbligo) di riscatto.

Intanto sembra proprio che il Real abbia tagliato fuori l’Atletico nella corsa al Colombiano. I principali rivali degli azzurri si devono mettere l’anima in pace.

Florentino Perez, infatti si è indispettito per la batosta. Perez non ha digerito il 7-3 rifilato dall’Atletico Madrid proprio al Real. Il risultato del match di International Champions Cup, pare abbia chiuso la porta ai colchoneros per non rafforzare ulteriormente i rivali cittadini.

Di conseguenza, l’incontro programmato negli Stati Uniti tra il massimo dirigente dei Blancos e la coppia dirigenziale dell’Atletico formata da Miguel Angel Gil Marin e Enrique Cerezo è saltato. Con buona pace del tecnico Diego Simeone che avrebbe fatto carte false pur di avere con sé El Bandido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.