fbpx

Consigli fantacalcio seconda giornata serie A: No alle difese, troppi rischi!

fantaconsigli

Consigli fantacalcio seconda giornata serie A: vediamo in base alle novità del mercato, agli squalificati e agli infortunati chi conviene schierare

Dopo avervi indicato chi puntare per tutta la stagione sui giocatori del Napoli, è il momento di dirvi che non vi molleremo e vi consiglieremo per ogni giornata di fantacalcio.

Consigli fantacalcio serie A: il calendario di questa settimana:

  • Bologna-SPAL, venerdì 30 agosto ore 20.45
  • Milan-Brescia, sabato 31 agosto ore 18.00
  • Juventus-Napoli, sabato 31 agosto ore 20.45
  • Lazio-Roma, domenica 1 settembre ore 18.00
  • Atalanta-Torino, domenica 1 settembre ore 20.45
  • Cagliari-Inter, domenica 1 settembre ore 20.45
  • Genoa-Fiorentina, domenica 1 settembre ore 20.45
  • Lecce-Hellas Verona, domenica 1 settembre ore 20.45
  • Sassuolo-Sampdoria, domenica 1 settembre ore 20.45
  • Udinese-Parma, domenica 1 settembre ore 20.45

Bologna-SPAL: sì ai vostri bomber o esterni d’attacco

Il Bologna in casa si fa sempre spingere dal pubblico e la presenza di Mihajlovic lo esalterà ancora di più. Dunque è consigliabile inserire più i vostri attaccanti che i vostri difensori.

Meglio evitare i portieri Skorupski e Berisha, troppi rischi di un 2-2 o peggio. In difesa occhio agli inserimenti da dietro di Felipe (SPAL) e Denswil (Bologna) sui corner. A centrocampo date una chance a Kurtic (spesso porta bonus), Soriano e Di Francesco (SPAL), tre che si fanno vedere spesso al limite dell’area. In attacco invece interessanti i nomi di Orsolini (ottima forma) e Sansone (rigorista), mentre sempre affidabile Petagna davanti.

Milan-Brescia: dosate l’uso dei centrocampisti

Il Milan deve riscattare la sconfitta di Udine, ma San Siro è campo, come dice Gattuso, che scotta. Giampaolo cerca la quadra, ma l’avrà già trovata? Il Brescia potrebbe portare a casa uno o tre punti. Su chi puntare?

Donnarumma potrebbe anche portare a casa dei malus e altrettanto Joronen. Quindi no!

In difesa il solo Romagnoli del Milan che spesso fa l’attaccante aggiunto, mentre per rischio gialli e rossi evitate i 4 del Brescia. A centrocampo il Milan passa a 3, ma con quali equilibri? Evitateli tutti, tranne Suso che si fa vedere in zona dal limite e sfrutta i piazzati. Per il Brescia potrebbe avere la sua chance Tonali, gran piede e bonus sulle punizioni e assist.

Davanti no a Calhanoglu, che non si trova a fare l’esterno e magari una titolarità a Castillejo (più adatto lì). Piatek rigorista e si spera bomber come sempre merita fiducia. In attacco nel Brescia ancora l’ok a Donnarumma, che è rigorista ed è davvero affidabile.

Juventus-Napoli: no alle difese

Sebbene in questa sfide a volte vengano fuori i bonus s sorpresa dei Koulibaly e Bonucci, secondo noi meglio evitare in questa fase di rodaggio. Il Napoli ne ha incassati tre e la Juve deve trovare ancora una propria sistemazione.

Quindi niente portieri, nè Meret nè Szczesny, perché possono rappresentare più malus che bonus. In difesa, vi abbiamo già dato indicazioni e vi invitiamo a evitare anche Di Lorenzo, Mario Rui o Ghoulam, De Sciglio, Alex Sandro e Bonucci.

A centrocampo allora Pjanic può costituire una risorsa non da poco, per le sue capacità di spazzare proprio queste partite. Anche Douglas Costa rappresenta una pedina imprescindibile, può segnare sugli inserimenti e produrre più di un assist. D’altra parte Ok assolutamente a Callejon, che spesso vede la Juve e non sbaglia. Per il resto niente Fabian Ruiz, nè Zielinski, nè Matuidi e nè Khedira.

In attacco confermate i campioni CR7 e l’ex Higuain, che potrebbe pungere. Per il Napoli vi direi nessuno, al limite il solito imprevedibile Mertens. Dalla panchina se li avete optate per Dybala (può essere la sorpresa) e Bernardeschi, altro fattore X. Del Napoli nessuno, nemmeno Milik.

Lazio-Roma: scegliete a più non posso dal centrocampo in sù

Il derby di Roma è un’incognita, perché a volte termina con 1-1, a volte si sfasciano le difese. Secondo noi è l’ipotesi due, quindi dentro tutti gli attaccanti e gli offendenti.

In porta non mettete assolutamente nè Strakosha nè Pau Lopez. Troppi rischi!

In difesa, lato Roma niente Fazio, nè Juan Jesus o Mancini, e lato Lazio niente Acerbi o Radu o Luiz Felipe. Potreste barattare un possibile bonus con più malus? Meglio di no. Solamente optate per Kolarov (rigorista) e Florenzi, perché giocherà molto avanzato.

A centrocampo evitate la mediana, anche qui rischi di meno pesanti. Quindi nè Cristante, nè Pellegrini (anche se lui potrebbe battere punizioni e segnare). Della Lazio niente Lulic e Leiva o Parolo. Mentre, questo sì, abbondate con Under (attaccante snaturalizzato), Luis Alberto, Milinkovic e Zaniolo.

Sorprese possibili che si esaltano nei derby: Jony della Lazio e Veretout.

In attacco tutti quelli che avete: Dzeko, Immobile, Correa, Caicedo e Shick.

Atalanta-Torino: un bel dubbio su tutto

L’Atalanta è favorita, ma il Toro è in forma e non scherza. Per cui fra i pali evitate sia Gollini che Sirigu. Difficile pensare a uno 0-0.

Mentre i nomi dei difensori fanno gola di entrambe. Allora Palomino, Skrtel (in ballottaggio), Toloi e Masiello, assolutamente sì. Ovviamente non dimenticate portatori di goal e medie quali i laterali Hateboer e Gosens.

Dall’altra parte, invece, Izzo, Bonifazi e De Silvestri. Sì, c’è il rischio di qualche falla, ma si può osare.

A centrocampo, in partite del genere, pagano molto. Quindi niente Freuler, Rincon, Baselli, De Roon e Meitè.

Davanti, invece, date possibilità a Gomez, rigorista, marcatore e genio!

In attacco spazio a Ilicic, Zapata e Muriel, così come Zaza e Belotti. Tutti in forma e garantiscono ampie possibilità. Dalla panchina occhio a centrocampo Malinovski e Pasalic, centrocampisti dell’Atalanta.

Cagliari-Inter: scelte monocolore

Se conosciamo un po’ Conte, quando inizia così, per un po’ va avanti, quindi non ce ne vogliano a Cagliari, ma i rossoblu non danno garanzie di fantacalcio.

In porta consigliamo il solo Handanovic, che potrebbe darvi il +1 se usate il parametro portiere imbattuto.

In difesa non indichiamo nè nomi cagliaritani, nè interisti.  Di solito a Cagliari il clima non garantisce serenità mentale e possono scattare malus ovunque.

A centrocampo optate sicuro per Brozovic, Sensi che porteranno altri bonus. Dall’altra parte ovvio che Nainggolan ha il dente avvelenato e potrebbe punzecchiare. Ah niente Barella, troppo ex e potrebbe patire la situazione.

In attacco Lukaku sì, perché a Cagliari spesso servono i calci piazzati. Ma Lautaro Martinez NO! Del Cagliari nessuno.

Genoa-Fiorentina: la partita enigmatica

Partita da enigmisti e certezze nessuna. Allora sicuramente evitate Dragowski e Radu, perché si potrebbe arrivare a un GOAL alto.

In difesa se avete i classici che si inseriscono allora sì, quindi Milenkovic dei Viola e Criscito/ Zapata del Genoa.

Niente terzini e niente centrocampisti esterni, perché la partita è spigolosa. Fiducia a Schone e Pulgar, nonché Benassi e Chiesa perché fra punizioni, rigori e goal possono darvi una mano. Su Castrovilli aspetterei…

Davanti date fiducia a Pinamonti e Kuamè, perché si trovano alla perfezione e la difesa fiorentina non tiene molto. Dall’altra parte Boateng, quando inizia non si ferma più e può segnare ancora. Sottil è davvero interessante, anche se porta più assist per natura propria che goal. Altri nomi sì, due poco titolati: Sanabria e Pandev; Vlahovic e Simeone. 

Lecce-Hellas: tante le possibili sorprese

Allora, l’esordio del Lecce in casa propria si fa interessante ed è da sfruttare. Anche se anche qui i nomi della difesa e i due portieri sono da evitare.

Giocare uno slot da primo panchinaro o titolare per alcuni centrocampisti assolutamente sì e vi indichiamo: Shakhov (esordio e di lui si dice gran bene), Falco (la cui fluidità e capacità offensiva si fa interessante), nonché per i gialloblù Miguel Veloso (piede caldo sui calci piazzati) e Lazovic, giocatore lunatico diciamo…

In attacco potete tentare Lapadula e La Mantia (per il clima di casa)  e un esperimento Di Carmine. Dalla panchina, visto come sono particolari queste sfide, si potrebbe dire Mancosu per i salentini e Lee/Pazzini del Verona.

Sassuolo-Sampdoria: tutto sui neroverdi? 

Di Francesco incontra una delle sue prime ex squadre, da cui è nato il suo successo. La partita vede due squadre che arrivano da due sconfitte. Che fare al fantacalcio?

Consigli potrebbe essere da inserire, perché può parare rigori e restare senza goal. Audero, attualmente no.

In difesa interessante Marlon che spesso sale e segna e Murru, che da buon terzino può dare degli assist.

A centrocampo qualche nome è da inserire: Obiang e Locatelli sì, ma anche Linetty e Jankto pure.

Se c’è uno spazio da coprire e si vuole rischiare uno non titolare optate per Ramirez, che ha colpi, ha un interessante destro su punizione e può far la differenza.

Per la fase offensiva allora date fiducia a Quagliarella che delude poche volte e Gabbiadini, che ha il colpo imprevisto.

D’altra lato sicuro Caputo, cecchino, Berardi e una chance anche a Boga.

Udinese- Parma: pochi, ma buoni

L’Udinese in casa può ripetersi, anche se la squadra di Tudor è sbarazzina. Potete dare fiducia a Musso più che Sepe.

Confermate mister sorpresa Rodrigo Becao e anche Troost-Ekong che è un’opzione interessante. Per il Parma il solo Bruno Alves, uomo dalle punizioni fantastiche.

A centrocampo uno slot va dato a Mandragora e per il Parma con Hernani, il cui siluro è sconosciuto e interessante.

In attacco confermate Lasagna e anche De Paul (occhio però alla situazione mercato) e per i parmigiani Gervinho, che ama le praterie e potrebbe colpire in contropiede.

Volete due colpi bassi che nessuno si aspetta? Nestorovski che è fucilante e tremendo, e dall’altro lato una sensazione ci dice Cornelius!

Tutto qua, ecco i nostri consigli di fantacalcio, alla prossima, sperando di azzeccarli!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.