Champions League: alla scoperta del Salisburgo una squadra di giovani interessanti che affronta il Napoli per il secondo anno consecutivo

Salisburgo Napoli

Il Red Bull Salisburgo sarà prossima avversaria del Napoli  in Champions. La squadra austriaca ricca di giovani interessanti con un main sponsor da top club.

Salisburgo – Napoli, il 23 ottobre la terza gara di Champios League, gli azzurri affronteranno una squadra con tanti giovani interessanti ed una proprietà miliardaria. I campioni d’ Austria del Red Bull Salisbrugo saranno i prossimi avversari degli azzurri al pari di Liverpool e Genk.

Per gli uomini di Ancelotti non sarà una novità, infatti gli azzurri hanno già incontrato i “Tori rossi” lo scorso anno negli ottavi di Europa League.

Insigne e compagni a passarono il turno con una vittoria casalinga per 3-0 ed un ritorno molto combattuto terminato 3-1 per gli austriaci.

La Proprietà

Le potenzialità economiche di questo club sono enormi, infatti la proprietà è la stessa del Lipsia (squadra tedesca) cioè la Red Bull, azienda leader nelle bevande energetiche.

Il fondatore di queste bevande, il magnate Mateschitz è da sempre un appassionato di sport, circa dieci anni fa decise di investire nel calcio e non solo.

Con un patrimonio di circa 18 miliardi di euro è uno degli imprenditori più possenti nel calcio europeo.

La Squadra

Dalla proprietà passiamo alla squadra, affidata allo statunitense Jesse Marsch, quest’ anno i migliori sono andati via.

Dabbour passato al Siviglia, il “famoso” Stephan Lainer, seguito per molto tempo dal Napoli, passato al Borussia Monchengladbach, lo stesso Samassekou passato all’ Hoffenheim.

Nonostante sono stati incassati ben 72 milioni di euro, non sono stati fatti grossi acquisti, sono arrivati i vari Wober ( difensore centrale proveniente dal Siviglia), Kristiansen, terzino dall’ Ajax oltre a numerosi giovani come Sesko (16 anni) di cui se ne parla un gran bene.

Il centrocampo sicuramente è il punto di forza di questa squadra, il quale è composto da giovani molto interessanti come Szoboszlai, Januzovic e Mwepu.

In attacco occhio a Daka oltre che al giapponese Minamino.

La Stella

La stella rimane lui: Dominik Szoboszlai, centrocampista ungherese classe 2000. Giocatore completo, dotato di ottima tecnica e di grande personalità.

Gli addetti ai lavori lo hanno paragonato a Milinkovic-Savic della Lazio per il suo modo di padroneggiare lì in mezzo al campo.

I migliori club europei hanno messo da tempo gli occhi su questo ragazzo, per portarlo via servono più di 50 milioni di euro.

Le strutture

Non si poteva non chiamare ‘Red Bull Arena’ lo stadio, gioiello della squadra. Ristrutturato da pochi anni anni, è uno stadio all’ avanguardia.

Con circa 30 mila posti a sedere, ha al suo interno ristoranti e cinema.

 

Hanno anche un centro allenamenti di alto livello, il quale da la possibilità ai giovani di crescere, siccome è la prerogativa numero uno del club puntare su di essi.

La formazione tipo

Stankovic; Kristiansen; Ramalho; Wober; Ulmer; Mwepu; Bernede; Szoboszlai; Minamino; Chan; Daka.

Prossimi appuntamenti

A punteggio pieno dopo svariate giornate di campionato, in Champions gli uomini di Marsch debutteranno contro i belgi del Genk.

Contro il Napoli ci sarà l’ andata in Austria il 23 ottobre ed il ritorno al San Paolo il 5 novembre.

🖨