fbpx

ULTIMORA – Come potranno giocare se chiudono la Lombardia?

I telegiornali hanno appena annunciato un inasprimento delle misure di contenimento dell’emergenza, “chiusa” la Lombardia.

E’ in bozza un decreto del Governo che estende la zona rossa a tutta la Lombardia. Le nuove misure di contenimento dell’emergenza prevedono il divieto di ingresso e uscita dalla Lombardia e da altre 11 province. Sono Modena, Parma, Piacenza, Reggio-Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti e Alessandria le nuove province diventate zona rossa. Le nuove disposizioni sono valide dall’8 marzo fino al 3 aprile.

A questo punto occorre capire come intendono muoversi la Lega Calcio e il Governo stesso riguardo le partite che dovrebbero svolgersi domani e lunedì. Quanto decideranno, necessariamente coinvolgerà lo svolgimento anche del resto del Campionato. Come potranno muoversi le squadre per raggiungere i luoghi di svolgimento delle partite?

Le trasferte metterebbero in discussione la limitazione di entrare e uscire dalla regione Lombardia e le altre province coinvolte. Come già qualcuno ha fatto notare, per quanto siano cambiate le regole in campo, anche la salute dei calciatori potrebbe essere esposta a rischio di contagio.

Certamente sono valutazioni che gli organi competenti e preposti alla tutela della salute pubblica dovranno fare, ed agire di conseguenza. Se necessario, come invocato già da Tommasi, andrà fermato il campionato, ipotesi già presa in considerazione anche da Gravina, Figc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *