fbpx

Napoli-Cagliari ed il tornado Osimhen che si abbatte al Maradona, tra lo sfogo di ADL e le 400 di Insigne – Le Pillole del campionato del Napoli

Napoli-Cagliari ed il tornado Osimhen che si abbatte al Maradona, con i sardi ennesima vittima sacrificale del magic moment partenopeo

Napoli-Cagliari ed un super Osimhen sono gli ingredienti giusti di un’altra notte da ricordare per Insigne e soci che rispondono alle big e confermano la vetta della classifica in solitaria, facendo dei sardi un solo boccone. Prestazione che convince, così come i singoli che non mollano la presa e con cinismo mettono in cassaforte i tre punti. Tutti i dettagli e le curiosità degli ultimi giorni all’ombra del Vesuvio nelle pillole del campionato del Napoli!

Tornado Osimhen

Napoli-Cagliari è stata l’ennesima gara che ha visto protagonista Osimhen, in uno stato di forma fisica e mentale davvero eccezionale. Non solo la rete che ha sbloccato subito il risultato all’11’ ma un atteggiamento in campo da vero leader. Lotta su ogni pallone, punta l’avversario, mira allo specchio della porta, tira da qualsiasi posizione. Insomma, ha davvero le stimmate da campioncino (L’ANALISI). Unico neo, la gestione della rabbia. E se deve arrivare a calmarlo capitan Insigne che di certo non è tra i più tranquilli del gruppo, vuol dire che c’è qualcosa da rivedere. Al contempo però, sono più che meritati i complimenti di Spalletti (LE PAROLE). Crack. 

Altre 400 di queste partite

Napoli-Cagliari non è stata solo la gara di Osimhen ma anche di un grande traguardo raggiunto da capitan Lorenzo Insigne, che ha festeggiato al meglio le 400 gare in azzurro (I DETTAGLI).  Il 24 azzurro non si sta confermando soltanto tra i leader carismatici della squadra, trascinandola costantemente in ogni fase, ma sembra davvero rivitalizzato dopo la vittoria dell’Europeo con la Nazionale. Maturità, nuove consapevolezze e uomo ovunque: assist, calci piazzati ed anche rigori. Finalmente, Napoli ha (ri)trovato il suo capitano, con tanto di dedica romantica alla sua Jenny per il compleanno appena trascorso (LE PAROLE). Condottiero.

Menzione speciale

Cari amici delle pillole del campionato del Napoli, questa più che una compressa è una zigulì, di quelle che il pediatra ti dava per distrarti dalla vaccinazione da bambini. E’ un’illusione dolce mascherata da freddo cinismo ed inganno che, in campo, prende le sembianze di un omino portoghese riccio e con gli occhi sempre attenti. Insomma, sì, è Mario Rui. Oggi questo spazio di Napoli-Cagliari, oltre che Osimhen l’ha meritato anche il 6 azzurro, tra i migliori in campo (LE PAGELLE). Diciamolo, sta facendo la fortuna dei fantallenatori con prestazioni davvero convincenti e voti perennemente alti. Con qualche cross in più, potrebbe essere la costante spina nel fianco degli avversari. So che chiediamo troppo ma se in 6 giornate Anguissa è arrivato anche a cercare spesso la porta, vuol dire che la perfezione la possiamo pretendere. Samba Rui.

Adl furioso

Abbandoniamo momentaneamente i fasti di Napoli-Cagliari e la bravura di Osimhen per parlare dello sfogo di ADL vs DAZN vs TUTTI (LE PAROLE DEL PRESIDENTE). Acronimi da codici fiscali a parte, il patron ha centrato il problema: la rabbia della gente nei confronti della rotella. Eh sì, è davvero complicato poter guardare una gara di serie A senza problemi di alcun tipo, è davvero impossibile gestire il tempo infinito nel quale si richiede il refresh mentre sul campo succedono cose, è ancor più impensabile che possa andar bene a lungo. Ma era un cambiamento doveroso e, stranamente, il discorso non fa una piega. Siccome però il tifoso medio del Napoli è già abituato all’intossico ed almeno in questo magic moment vuless sta quieto, non è possibile fare qualcosa? E’ solo per preservare fegati e coronarie, perchè, almeno per ora, il cuore è nello zucchero. Alla prossima con le pillole del campionato del Napoli!

RIPRODUZIONE RISERVATA