fbpx

Fedele: “De Laurentiis non ha l’obbligo di vincere lo scudetto, ma quello di rispettare i tifosi”

Enrico Fedele marte sport live Televomero

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Enrico Fedele, dirigente

“Mi auguro che De Laurentiis non parli per 12 mesi, sarebbe il miglior regalo per i napoletani perchè siamo stufi di essere presi in giro. E’ abituato a fare il Marchese del Grillo, interviene in tutto e lo fa nelle sue aziende e in tutte le sue cose. E’ il suo più grande difetto. Prima il campo e gli spalti erano la forza delle società, adesso sono gli abbonamenti, le tv, ma si sbaglia a pensare che i tifosi non sappiano le cose: sanno invece tutto.

Ci servono giocatori che hanno vinto. Nessuno impone a De Laurentiis di fare degli sforzi per vincere lo scudetto, ma è obbligato a rispettare la gente, è obbligato! Non deve fare programmi elettorali e se dice che con questi giocatori si vince lo scudetto, ci offende.

Un prodotto si vede nel momento di massima efficienza e il Napoli adesso è nel momento di massima efficienzaMilan e Inter si rinforzeranno, la Juve prenderà Pogba e Di Maria, Roma e Lazio si rinforzeranno e il Napoli non può farsi trovare impreparato.
Il Napoli vale massimo 500/600 milioni, non so sommati alla Filmauro e al Bari come si fa ad arrivare a 2 miliardi.
Kvaratskhelia dal punto di vista tecnico e fisico ha ottime qualità, ma il problema è che i giocatori che vengono dall’estero devono abituarsi al calcio italiano che è completamente diverso. Bisogna vendere Lozano, non Politano. De Laurentiis è una persona talmente intelligente che alcune volte sfugge alla razionalità. Rimango convinto che De Laurentiis, tra due o tre mesi, cederà il Napoli perché il prodotto si vende quando è in massima efficienza”.