fbpx

6 come 6: un’altra notte da leoni per il Napoli in Europa che avvicina la qualificazione agli ottavi

Notte da leoni ad Amsterdam, il Napoli ne rifila sei all’Ajax e prenota il biglietto per gli ottavi: azzurri nella storia!

6 come 6: un’altra notte da leoni per il Napoli in Europa che avvicina la qualificazione agli ottavi.

Dopo i leoni di Ibrox ieri un’ altra notte da leoni per il Napoli che umilia l’Ajax. 6-1? Uanm ro Priatorio… facile immaginare la frase di stupore dei tanti tifosi azzurri che sul proprio divano hanno esclamato al triplice fischio finale.

Stupore e meraviglia in stile suocero del prof. Bellavista all’ udire “Nu milion”.

Una vittoria che, per certi versi anche stretta in termini di gol, aumenta l’autostima dei ragazzi terribili di Spalletti e conferma la bontà del progetto iniziato da ADL e Giuntoli con la contestatissima rivoluzione estiva. Ora il Napoli fa paura all’ Europa, batte record su record (nessuna squadra italiana aveva segnato 13 reti nelle prime tre gare di Champions, ndr), umilia un club come l’Ajax in casa loro (e non accadeva da 58 anni!) e prenota la qualificazione agli ottavi addirittura da primo del Girone A.

Gli elogi per questi ragazzi si sprecano, tutti a remare nella stessa direzione, senza mugugni o musi lunghi. Tutti titolari come dice Spalletti, grande direttore di un’ orchestra fantastica.

La maturità di un Napoli più giovane.

Il paradosso è questo: un Napoli ringiovanito (nella testa e nello spirito) ha acquisito la maturità giusta per affrontare con il giusto piglio tutte le gare annullando quei difetti atavici di un tempo. Ieri capitan Di Lorenzo è stato chiaro: “Con l’addio dei big tutti gli altri si sono sentiti responsabilizzati”. L’entusiasmo dei nuovi, poi, ha fatto il resto.

Spalletti gongola ma si traveste subito da pompiere ad ogni triplice fischio finale di ogni gara bacchettando affettuosamente anche i suoi, giusto per non perdere di vista, mai, l’obiettivo. E si sa il pompiere paura non ne ha e sia Lucianone da Certaldo che i ragazzi di Castel Volturno guardano tutti occhi negli occhi con la spregiudicatezza di Peter Pan e la saggezza di re Salomone.

Un giusto mix destinato a dare grosse soddisfazioni a supporter e addetti ai lavori.

Ora testa alla prossima (Spalletti docet, ndr) il Napoli è atteso da altre 11 finali prima della sosta per il Mondiale invernale. Il sogno continua…