fbpx

Birindelli: l’alchimia tra Luciano e De Laurentiis reca serenità all’ambiente

Aurelio De Laurentiis
A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Alessandro  Birindelli, ex calciatore della Juventus
Quanto possono incidere i numeri positivi della Juve sulla possibilità di vincere lo scudetto? “Sicuramente potrebbero giovare un ruolo determinante. La squadra sta crescendo, alla base la solidità difensiva può fare la differenza. Nella storia del calcio, chi subisce meno gol, solitamente vince”. Spalletti ha acconsentito agli acquisti scelti della società: questo il segreto del Napoli? “Sono tanti i segreti della squadra azzurra.  Sicuramente l’alchimia tra Luciano e De Laurentiis reca serenità all’ambiente. In passato nasceva qualcosa che disturbava questo rapporto, attualmente la situazione è diversa e ciò sta producendo degli effetti positivi. Spalletti ha dimostrato di essere uno dei migliori allenatori in circolazione, nonostante alcuni problemini caratteriali. Si è trovato in determinate contesti a gestire particolari situazioni di squadra, superando ogni genere di difficoltà. Ha a disposizione una rosa ampia, circa 20 titolari, e lo sta dimostrando partita dopo partita cambiando costantemente interpreti. Questo Napoli può lottare sino alla fine per vincere”. In cosa è maturato il tecnico? “È cresciuto.nrlla consapevolezza, nell’esperienza e nella gestione di determinate situazioni, le quali a volte avrebbe dovuto tralasciare. La forza dei grandi allenatori è la curiosità di mettersi sempre alla prova e questo allenatore ha voglia di mettersi in discussione”. La Juve è sulla strada giusta per maturare e per vincere? “Pesano tantissime queste vittorie dell’ultimo periodo, perché durante la sosta si possono recuperare calciatori importanti. Il Napoli è inarrivabile attualmente, ma nella corsa allo scudetto c’è anche il club bianconero, ha ampi margini di miglioramento”. Tra i ragazzi dell’Under 16 allenati ci sono talenti interessanti? E tra, sui giovani della Serie A? “Ci sono alcuni giovani di qualità nel settore giovanile dell’Empoli. In Serie A Baldanzi è l’esempio lampante di quanto detto, può diventare un attaccante di livello. Ha seguito tutta la trafila del settore giovanile. Raspadori e Kvara, inoltre, sono i migliori nel campionato, sono calciatori formati e concreti, nonostante la loro giovane età”.