fbpx

Perillo: mi auguro che De Laurentiis non consideri minimamente l’idea della cessione

Aurelio De Laurentiis
A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Antonello Perillo, vice direttore nazionale del TGR RAI
Commento sulle prime giornate del Mondiale? “Non sono mancate le sorprese. Ho trovato spettacolare la gara tra Argentina ed Arabia Saudita. Innanzitutto mi ha meravigliato l’organizzazione di gioco degli arabi, il tecnico si è inventato questo particolare sistema di gioco. Schemi rapidi e gioco veloce, il numero 10, Al-Dawsari ha effettuato un gol da cineteca. Se la Seleccion potesse nuovamente giocare la partita, vincerebbe almeno 90 volte su 100. Tralasciando alcune scelte non convincenti del ct Scaloni, l’Argentina ha fatto una figuraccia, ma può dire ancora la sua, nonostante la sconfitta”. Commento sull’efficienza arbitrale e sul recupero extra large? “Considero eccessivi questi recuperi. È stato sollevato un caso, c’era l’esigenza di rendere effettivi i tempi di una partita per diversi motivi. Mi rendo conto che il calcio non possa interrompere momentaneamente il gioco come nel basket, ma mi sembra eccessivo assistere ad un recupero così sproposito. È un problema che la classe arbitrale deve necessariamente risolvere; non conosco benissimo il regolamento, ma credo si possa tornare essere maggiormente severi come tempo fa. Il Mondiale, tuttavia, è sempre affascinante, nonostante le polemiche rivolte all’assegnazione del torneo al Qatar. Ciò che avviene spesso conviene, giocare in una vetrina simile ha acceso i riflettori sui problemi del paese qatariota”. Possibile cessione del Napoli? “Non ho notizie in merito, ma non credo che De Laurentiis abbia intenzione di cedere la società. Non ha mai voluto prendere questa decisione, nonostante le tante offerte ricevute nel corso degli anni. Aurelio è felice di ciò che facendo, sicuramente il Napoli sta lottando concretamente per vincere qualcosa di significativo. Questo può essere un aspetto fondamentale per convincerlo anzi a conservare il club. Con le scelte effettuate e lo scouting ingaggiato, i tifosi del Napoli attualmente accoglierebbero con molta serenità qualsiasi scelta sul mercato da parte del presidente. Qualsiasi colpo sarebbe accolto con uno spirito diverso. Effettivamente, ciò che si e verificato la scorsa estate è qualcosa di incredibile. Perchè, oggettivamente, lasciare andare via i senatori del Napoli, ha prodotto qualche punto interrogativo, ma poi i risultati sono stati fantastici. De Laurentiis, dunque, può campare anche di rendita, non credo voglia cedere il Napoli. Se dovesse arrivare un’offerta allettante, poi è tutto possibile. Al di là di ogni cosa, De Laurentiis resta uno dei più grandi direttoreri cinematografici del mondo, sulla scia dell’immenso Dino sta realizzando grandi cose. Non mi farebbe piacere se il patron decidesse di cedere la società, studia costantemente le situazioni del club, è concentrato sulle ambizioni della squadra. Il Napoli ha una presidenza ormai solida, la quale sta inducendo a grandi obiettivi. Se poi il Napoli dovesse vincere lo scudetto, mi auguro che De Laurentiis non consideri minimamente l’idea della cessione. Aurelio, inoltre, si reca spesso in America, tutti gli anni è andato almeno un mese a Los Angeles. Non credo che sia andato lì per trattare con qualcuno della cessione del club”.