fbpx

Fassone: Gli investitori americani sono molto attratti dal paese italiano e dal Napoli

ADL mattino
A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Marco Fassone, ex amministratore delegato del Milan
Parere sulla questione Juve? Possibili provvedimenti verso altri club? “Non lo so, non ho capito i motivi per i quali si è giunti a questa sentenza. Lo scenario è simile al 2006, quando si indagò soltanto su una singola squadra. Il tema il quale genera perplessità è il fatto che il meccanismo di plusvalenze è insito all’interno del calcio, perché è sempre stato considerato un valore di mercato. Nessuno, infatti, avrebbe interesse ad abusarne perché è un meccanismo valido per un breve periodo, ma no nel grosso. Si valuta altro, un sistema intorno alla Juve il quale lascia alcune perplessità”. Percorso del Napoli merito del Napoli o demeriti delle rivali? “Non voglio entrare nei dettagli del mercato delle rivali, ma osservo un denomintore comune. Il Napoli ha una societa solita, Cristiano è all’interno della dirigenza da tanti anni, il club ha goduto per anni di tanti benefici. Sta mostrando anche un grande calcio in campo. Vedi l’Inter, il Milan o la Juve, credo che l’equilibrio precario all’interno della società abbia una grande influenza. Merito del Napoli sicuramente per il percorso imboccato, ma per quanto concerne gli altri club, influisce tanto la scarsa stabilità sulle diverse società”. Merito particolare di qualche azzurro? “Credo sia un mix di componenti, i quali funzionano bene. L’allenatore sta svolgendo un grande operato, la dirigenza ha scoperto alcuni talenti importanti”. Come si scoprono calciatori come Kvara? “Alcune società di media classifica si sono strutturate nel tempo con un sistema di scouting a pescare in un mercato non visibile da tutti, spesso anche uno scouting di seconda linea, il quale ha tante capacità. Ci sono tanti calciatori inseriti nell’imbuto, imbuto dal quale emrgono circa una decina. Il Napoli è stato bravo ad scoprire Kvara, in un sistema edificato davvero impeccabile”. Il Napoli può vincere lo scudetto con giornate d’anticipo? “Negli ultimi dieci anni è stato vicinissimo alla vetta, ha sempre pregustato quel sapore di vittoria. Mi auguro che sia l’anno degli azzurri per far sì che sia coronato il ciclo di un progetto, basato su anni di bilanci sempre in linea”. Il brand del Napoli ha appetibilità sul mercato? “Assolutamente. Gli investitori americani sono molto attratti dal paese italiano, alcuni club di Serie A sono attenzionati e seguiti. Il presidente ha sicuramente ricevuto apprezzamenti da alcuni fondi, il brand e la squadra attirano sicuramente l’interessamento altrui. Il valore monetario della società potrebbe crescere con l’eventuale vittoria dello scudetto; una soluzione da parte di De Laurentiis andrebbe presa entro il 2024”.