fbpx

LIVE – Eintracht Francoforte, il tecnico Glasner: “Napoli stupendo, punteremo sui loro punti deboli”. Gotze: “Molto carichi, anche i tifosi ci daranno una grande mano”

Giornata di conferenze stampa alla vigilia di Eintracht Francoforte-Napoli,  Glasner e Gotze presentano il big match di Champions domani sera

Dopo la rifinitura mattutina sui campi attigui allo stadio, il tecnico tedesco Olivier Glasner ha analizzato il big match di domani sera alla Deutsche Bank Arena. Ecco quanto evidenziato dai nostri inviati.

La fase calda

“Era il nostro obiettivo superare i gironi e arrivare alla fase più calda, il Napoli è un’ottima squadra ma anche noi lo siamo. Siamo un team equilibrato, con tifosi caldissimi, ambiente stupendo. E’ la Champions League e siamo tutti molto felici. Abbiamo passato ore e ore ad analizzare il Napoli, lo abbiamo studiato molto bene. Da mesi gioca sempre con la stessa formazione, ruotando pochi calciatori. Osimhen e Kvara sono le punte di diamante ma non possiamo pensare di limitare solo loro. Hanno giocato una Champions fantastica, quasi declassando gli avversari. Restiamo con i piedi per terra, siamo tra i migliori 16 ma abbiamo evidenziato anche dei punti deboli che rappresentano le nostra chance”.

Il calcio del Napoli

“Hanno un’intensità incredibile non è il classico calcio italiano, un contro pressing particolare, hanno fervore sin da Kim e Rrahmani con rande compattezza, qualcosa che non ho mai visto. Sappiamo come giocano ma non credo che avremo un vantaggio in quanto a intensità. Dovremo essere coraggiosi, così come nella vita anche in campo, rischiare qualcosa e proporre il nostro calcio”.

Champions vs Europa League

“L’Eintracht conosce bene l’Europa League ma la Champions si prepara da sola. Il nostro approccio non cambia, mi affido a calciatori come Mario Gotze con immensa esperienza e mi fido completamente di loro che sicuramente hanno maggiore lustro in merito rispetto a me, che sono quasi un esordiente”. 

L’undici titolare

“Rode se sta bene svolgerà oggi gli allenamenti ma non giocherà comunque dall’inizio. In mattinata non si è allenato. Stanno tutti bene e si sono allenati benissimo, ho deciso di non far vedere extra video per caricarli, la partita si prepara da sè. Tatticamente dovremo essere perfetti, Spalletti giocherà con 4-3-3 come sempre con Zielinski e Anguissa che faranno pressione ma noi siamo ben rodati e siamo pronti per dimostrare anche la nostra grande qualità, impegnando gli azzurri anche in difesa”.

Spalletti e il Napoli

“In Europa League ho i miei pantaloni blu fortunati, in Champions assolutamente neri e li indosso già ora! Ho grande stima di Spalletti, ero co allenatore del Red Bull Salisburgo, lui allenava lo Zenit e mi ha abbracciato e salutato in ascensore, un gesto semplice ma che ricordo bene. Gioca benissimo, le sue squadre sono equilibrate, fa tantissimo anche nel gioco propositivo e gli auguro di vincere lo scudetto. Firmare per un pareggio domani? No, al momento no. Ma vogliamo essere la terza squadra ad aver vinto in stagione contro il Napoli”.

Appello ai tifosi

“Spero che domani sia soltanto una bellissima gara, uno spettacolo sugli spalti e non ci siano scontri o problemi, un appello a tal riguardo è doveroso”.

A fargli eco anche Mario Gotze: “Sono molto felice di giocare questa splendida partita, abbiamo lavorato duramente nella fase a gironi e non vediamo l’ora di giocare contro il Napoli, fortissimo e stimolante. E’ bellissimo disputare una gara del genere, anche a livello personale sono molto carico. Non ci preoccupa che il Napoli sia la migliore squadra d’Italia ma ci carica ancora di più”.

I tifosi. “Non so dei problemi dei tifosi con le coreografie organizzate, sappiamo che con o senza sarà un tifo incredibile e faranno come sempre la differenza”.

L’esperienza. “Sì, ho un bel po’ di esperienza accumulata negli anni ma conta soprattutto l’attimo, il momento, la reazione. Basti vedere il percorso nei gruppi e abbiamo meritato di arrivare fin qui. Questa due partite saranno di livello altissimo ma siamo pronti, carichi e daremo tutto per esprimere il nostro gioco, sia in difesa che in attacco”.

La Nazionale. “Il mondiale è ormai alle spalle, ci sono sempre nuove sfide nel calcio sia come club che come nazionale, so bene che darò sempre il massimo, per ora la Champions è la mia priorità”.

Dubai. “Mia moglie ha scritto che andrà a Dubai? Non mi risulta, non è proprio possibile”.

Kvara e Osimhen. “Sono due campioni eccezionali, ogni settimana dimostrano il loro grande valore, Hanno le stimmate del campione e non vedo l’ora di misurarci con questi grandi calciatori, auguro loro di vincere lo scudetto”.

In passato vicino al Napoli. “Se n’è parlato ma non è mai stato un tema concreto bensì passato. Ho un grande rispetto per il Napoli, conosco tanti giocatori eccezionali come Lobotka e non vedo l’ora di scendere in campo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA